Gli zucchini ripieni

Le donne liguri in cucina da secoli riempiono qualunque cosa; pasta, carne e tutte le verdure tranne i piselli.

Il ripieno variava e varia di casa in casa, di giorno in giorno, di stagione in stagione, a seconda del contenuto della dispensa prima e del frigo poi, dovuti ambedue al ripieno del borsellino.

Se, ad esempio, in una famiglia di quattro persone la mamma scopriva di poter permettersi un giorno solo l’acquisto – che so – di un po’ di fiori di zucca, ecco che tritando e mescolando quello che aveva in casa (uova, avanzi di carne, pane, formaggio, erbette ecc.) i fiori diventavano un ricco piatto unico.

E anche oggi che i problemi economici riguardo il cibo paiono riapparire, i “ripieni” rimangono uno dei modi migliori per smaltire gli avanzi o confezionare in breve tempo e con poca spesa un piatto unico assai nutriente e saporito.
Inoltre sono comodi e pratici: si possono preparare il giorno prima e sono buoni sia caldi che freddi.

La mia ricetta per 4 persone:

8 zucchini possibilmente di uguale grandezza media.
2 patate grandi
1 cipolla
1 spicchio d’aglio
150 gr. di grana gratuggiato
3 uova
1/2 cucchiaino di origano
3 cucchiai di prescinseua (cagliata di latte, altrimenti un poco di ricotta o formaggetta fresca e molla)
poca mollica di pane bagnata nel latte
qualche foglia di basilico
pangrattato
olio
sale

In una pentola di coccio far imbiondire la cipolla tritata fina fina.
Bollire le patate.
Bollire gli zucchini; a mezza cottura levarli dal fuoco, tagliarli a metà e con un cucchiaino svuotarli delicatamente mettendo la polpa nella pentola insieme alle patate lessate e passate al setaccio, l’aglio e il basilico pestati, la mollica, il grana, la prescinseua, le uova, l’origano, 3 cucchiai d’olio.
Mescolare bene, salare e rosolare qualche minuto.
Far raffreddare.
Mettere gli zucchini allineati a pancia in su in una teglia da forno, riempirli con il composto, spargere su ciascuno del pangrattato, un filo d’olio e infornare a 180° per 40 minuti circa.

Allo stesso modo si possono cucinare peperoni, cipolle, melanzane, patate, pomodori, fiori di zucca…Se si vuole un piatto più proteico, aggiungere al composto nella pentola di coccio della carne macinata.
Buon appetito.

©Mitì Vigliero