Placide Segnalazio’

Cose belle, divertenti, intelligenti, commoventi.
Cose scritte tra le risa o tra le lacrime, partorite in due minuti o meditate giorni.
Cose scritte bene, con cuore, cervello e cultura.

Tutte cose speciali e che mi piacciono tanto perché nate da persone davvero speciali, che mi piacciono tanto.

Eccole qui:

 – Il colore della violenza, di Marileda Maggi

Di parenti serpenti e del fare, di Blondeinside

La donna che contemplava i calzini, di Mitia

Non esiste, di Maurizio Crosetti

Il bon ton per le amiche incinte, di Barbara Sgarzi

Ululiessenza, de i Bolsi  . Come fare il bagnetto a un quasitreenne

Me parlare donna un giorno (cit), di Senape. Come scegliere un passeggino. 

Single, di Splendidi Quarantenni

Il luogo delle parole perdute, di Daniela Losini

Mozart, costui chi era!, di Stefano

Leggere Lolita a Teheran, di Eleonora

Rispondi all’amico scomodo, di Marco Freccero

Come misurare le citazioni, di Davide Pozzi-Tagliaerbe. Interessante e utile, come tutto il suo blog

– La blog-galleria dei quadri di Francesca Ferrari

– Per i golosi, il Pain d’épice degli Scribacchini 

– Lo spettacolare blog Silenzi d’Alpe, di Andrea Fellegara. Magnifiche le sue fotografie, contagioso il suo amore per le montagne

– Il divertente blog Divergenze, di Kay, splendida fanciulla che un bel giorno ha piantato lavoro e Italia ed è andata a studiare in America.

– Il tumblr Collettivo voci, ideato da Fatacarabina. Blogger che leggono i post dei blogger.

– Il tumblr Due di picche , una magnifica idea di Marchino. Se volete potete raccontarli anche voi, i vostri due di picche.

– Il tumblr Worldwide desktops, da un’idea di Michele : le scrivanie dei blogger e tumbleri di tutto il mondo. Mancano le vostre!

– Come mi auguravo alla fine di questo post, Enrico è tornato con un bellissimo blog nuovo di pacca .

Buona lettura e buon week end!

Placide Segnalazio’

Ho un bel po’ di arretrato nelle mie consuete blog-letture, ma in questi pochi giorni di quiete dopo la tempesta ho subito trovato tante cose belle che vi segnalo con grande piacere.

Bilanci, di Vast

E un bel c’era una volta non lo vogliamo fare?, di Radiowaves

L’influenza V, di Massimo Gramellini

Per tutti i tuoi capelli bianchi, di Morosita

Bambino latino, di Sobritish su Grazia

Titanic streaming, di Riccardo Pizzi

La splendida Versailles, scherzi a parte – di Marina

Templa, di Dario D’Angelo

Speranze, di Francesca Ferrari

Con amore, di Sara Taricani

Fenomeni sonori degli organi interni, di Chinaski

Cronaca di un addio, di Dania 

Esegesi della legnaia, di Sba

Obama, il futuro dei giornali e la legge delle 5 “C”, di Marco Bardazzi

– Un meraviglioso, tenerissimo, crudelissimo video, su Dissapore

– Il tumblr di Nikink , pieno di segnalazioni e curiosità.

– Il sito ufficiale di Cesare Zavattini, con tutto l’archivio consultabile

Placide Segnalazio’

volley sole
(©Phuket)

 

Sssssth…Silenzio e quiete aleggiano nella blogsfera.
Son quasi tutti via: al mare, ai monti, in campagna, in giro per il mondo…
Ma c’è chi è restato.
E quindi si merita come consolazione di leggere e vedere cose belle, dolci, coinvolgenti, profonde, lievi, commoventi, intriganti e divertenti, come queste che –al solito– vi vado a presentare. 

– La domanda di Blimunda: Le stelle, la musica e tutto il resto. Meglio capirli o apprezzarli? 

– Per sorridere: Grattacapo&vinci, di Francesca Ferrari

– Per riflettere: L’editoria delle girls, di Diletta

– Per intenerirsi: Interno notte, di Leaud

– Per ingolosirsi: Gelatina di pomodoro e basilico, di La Belle Auberge

– Per commuoversi: La camminata silenziosa per Francesco, di Bolso

– Per lustrarsi gli occhi con belle foto di bei posti (e anche di belle figliole, che poi mi dicono che mi rivolgo solo alle femminucce ;-): L’album di Phuket

– Per sorridere ancora: Bagna cauda giapponese con proprietà cosmetiche, di Vittorio Pasteris

– Per consolare quelli che pensano di essere negati con “le cose di internet”: La telefonata in ufficio di Zio Bonino

– Per riflettere di nuovo, un articolo apparso sulla Stampa il 23/7 e riportato dal Barbiere della Sera: La scuola italiana e il baratro cognitivo, di Luca Ricolfi

– Per addolcirsi: Forse un angelo. In Piazza Umberto, di Marileda Maggi 

– Pe giocare: Il Contagiorni (voi quanti ne avete?)

– Per rimanere incantati: L’universalità della scala pentatonica, splendido esperimento del jazzista Bobby McFerrin