Una ricorrenza per me speciale: 11 anni di Placido Blog

Placido-Avatar-di-Miti-Vigliero

La sera del 23 marzo del 2004, dopo quasi 3 anni di commenti nei blog altrui, decisi di aprirne uno tutto mio.

In 11 anni Placida Signora ha cambiato piattaforma (ricordate Splinder?), tre o quattro template, s’è rinnovato più volte e, come accade in tutti i traslochi, qualcosa s’è rotto. Ma io non butto mai via nulla; tengo in soffitta e ogni tanto lo vado a trovare.

Per quasi 10 anni ho scritto un post al giorno; ultimamente ho rallentato, perché è accelerata la mia vita, il galòp formato da mille nuovi impegni, responsabilità, incombenze, ha avuto il sopravvento, e un po’ – lo confesso – mi ero stancata di subire plagi e tentativi d’imitazione.

Però spero proprio, fra non molto, di poter ricominciare a vivere in modo più tranquillo, placido davvero e quindi di poter di nuovo scrivere su queste mie amatissime pagine raccontandovi le cose che più amo; le storie di Genova, le curiosità del passato, l’avventura dei cibi e delle parole nonché l’analisi sorridente della nostra quotidiana esistenza.

Il primissimo post che scrissi è conservato in un archivio; ribadisco ogni parola, e vi abbraccio uno a una.

Mitì

9 Anni Di Placido Blog

9

Ho realizzato solo oggi che ieri era il nono compleanno di questo Placido Blog. 

Da parte mia rinnovo la promessa che vi feci quando lo aprii:

…Sappiate che questo salottino sarà sempre uno spazio tranquillo per riflettere, imparare, scambiare idee, cultura, saperi, ricordi, tirare il fiato, sfogarsi, rilassarsi, sorridere in piena tranquillità.
Un mazzo di fiori sempre freschi sulla tavola, morbide poltrone foderate di stoffa allegra, divani, tappeti, pouf, un grande camino da accendere quando è il caso, una cucina una ghiacciaia e una dispensa piene di cose buone da bere e da mangiare: gli amici qui sono sempre i benvenuti, ogni giorno è buono per fare una piccola festa.
Serenità, ecco.
Vorrei, voglio donarvi, e ricevere, serenità.
Qui dentro non entreranno mai né isterici strilli, né gratuita volgarità, né acida cattiveria, né stupida superbia, né ambiziosi sgomitamenti, né beceri esibizionismi, né invidie e gelosie, né melliflua malafede, né ferocia da branco, né sterili o faziose polemiche.
Solo Affetto, Allegria, Quiete e Serenità.
Lo prometto.

brindo-a-voi-300x294

E quindi brindo a voi, Tesorimiei cari, senza i quali Placida Signora non avrebbe ragione di esistere!

Vi voglio un mare di bene

Mitì

Un Virtuale Concerto di Natale con le Vostre Canzoni Preferite

Da perfetta Placida et Romantica Signora, una delle cose che mi piace di più del Natale sono le sue musiche.

Perché non ne facciamo un grande, virtuale Concerto di Natale?

Che siano tradizionali, moderne, oppure che contengano solo la parola Natale  non importa; ciascuno segnali qui la sua preferita.

Inizio io, con quella che amo in assoluto di più:  Joy to the world, cantata da Nat King Cole

Joy to the world!
the lord is come
let earth receive her king
let ev’ry heart prepare him room
and heav’n and nature sing
and heav’n and nature sing
and heav’n and heav’n and nature sing

Joy to the world! the savior reigns
let men their songs employ
while field and floods
rocks, hills and plains
repeat the sounding joy
repeat the sounding joy
repeat, repeat the sounding joy

He rules the world!

with truth and grace

and makes the nations prove
the glories of his righteousness
and wonders of his love
and wonders of his love
and wonders, wonders of his love

***