Diario Squinternato Dalla Vecchia Casa – 1

Io amo le cose antiche, amo i vecchi tempi, rimpiango molte cose del passato.

Ma quando guardo questo reperto archeologico appeso ora romanticamente sotto il porticato, son ben felice d’esser nata a metà del XX secolo.

Questo fu un tempo l’unico gabinetto di tutta la casa, anfrattato in una sorta di bugigattolo in cortile.

CIMG3793

A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.
  • 20 May 2013 at 09:50Mitì Vigliero
    Vorrei scrivere molto di più, mettere dei link, ma con 'sto coso non ci riesco. Molto triste:-(
  • 20 May 2013 at 10:21Mitì Vigliero
    Ad ogni modo, a quanto mi ricordo ancora a fine anni '50 in casa c'erano solo 2 wc. Una turca orrida in cortile e un gabinettino in altro stanzino sul terrazzo.
  • 20 May 2013 at 10:24Mitì Vigliero
    E ricordo ancora ai primi anni settanta, belle cascine rifatte, enormi, cucine modernissime, salotti dorati , bagni piastrellati con solo lavandino e vasca da bagno e il gabinetto con asse di legno in cortile


5 Replies to “Diario Squinternato Dalla Vecchia Casa – 1”

  1. Senza sapere nulla di questo blog, ho scritto un post per segnalare “Lo Stupidario della Maturità”. Poi l’amica Renata mi scritto che avrei trovato l’autrice del libro era qui.
    Felice di conoscerti, il tuo libro ha portato un po’ di sana allegria ad un ufficio devastato da un dolore recente. Grazie..
    Linda

  2. spesso sogno di vivere in un’altra epoca, magari nell’antica Roma… eppoi penso che mi mancherebbe troppo la musica che abbiamo adesso.
    Non potrei vivere senza

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.