Antiche Credenze Sul Lunedì (Indove Si Capiscon Molte Cose…)

lunedi

Giorno della Luna,  considerato dagli antichi nel complesso fausto, ma particolarmente instabile e imprevedibile.

In certe zone d’Europa infatti si sconsigliava vivamente il Lunedì per fare traslochi, per  spandere il letame, per cambiare il pascolo agli animali, per accorciarsi  i capelli (sarà per questo che i parrucchieri son chiusi al lunedì?) e le unghie, per tagliare legname per fabbricare mobili o stoffe per cucire abiti o tappezzerie per foderare stanze o divani; per firmare contratti, per iniziare un nuovo lavoro e persino un nuovo amore o sposarsi.

Insomma, l’antica credenza popolare sconsigliava in genere di intraprendere in questo giorno tutte le cose che avrebbero implicato cambiamenti grandi o piccoli oppure azioni che avrebbero avuto assoluto bisogno di stabilità, attenzione e precisione.

Questo perché La Luna è simbolo di continue variazioni: infatti dei bimbi che nascono di Lunedì si dice che da adulti saranno molto creativi e sempre  pieni di idee, ma anche un pochino “lunatici”.

© Mitì Vigliero

A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.

One Reply to “Antiche Credenze Sul Lunedì (Indove Si Capiscon Molte Cose…)”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.