A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.
  • 17 September 2010 at 15:18Mitì Vigliero
    (scannerizzato quella sugli stitici ;-)
  • 17 September 2010 at 15:19Mery
    sai che la scorsa estate ho acquistato delle riviste di Grazie degli anni cinquanta, le adoro
  • 17 September 2010 at 15:19Mitì Vigliero
    sono bellissime le vecchie riviste!
  • 17 September 2010 at 15:20Mery
    sì, nella mia nuova casa sto mettendo in vetrina molto vintage :)
  • 17 September 2010 at 15:43Mitì Vigliero
    poi mi fai vedere le foto? :-*
  • 17 September 2010 at 16:34Knef
    Ora mi jubolizzo, così potrò avere la fama di buon compagnone e di uomo dabbene.
  • 17 September 2010 at 16:37Mery
    certo, in camera da letto sto mettendo tutte foto delle dive dagli anni 20 ai 60


7 Replies to “Il Fascino delle Vecchie Pubblicità (questa è annata 1913)”

  1. vado matta per le vecchie riviste, la pubblicità candida, ingenua di una volta mi fa tenerezza.
    Ho visto recentemente un vecchio manifesto di Walter Chiari che pubblicizzava la carne Simmenthal, era solo degli anni 60, ma il testo era terribilmente anacronistico, ancor più delle immagini.
    E’ interessante osservare come cambia la pubblicità da un epoca all’altra e anche da una nazione all’altra.

  2. chissà perchè diffidare degli stitici! bella reclame per un prodotto che forse faceva bene per troppe cose, da non sospettare che non servisse a niente. Quando ero piccolo si pigliava un bel cucchioaio di olio “magico” e tutto andava a posto… oddio!

  3. Roberto Benigni, nel suo leggendario Inno del Corpo Sciolto, a un certo punto cantava (riferito a memoria) “Qualcuno ci dirà: brutti schifosi! Ma son soltanto degli stitici invidiosi”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.