A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.

12 Replies to “Libri in Vacanza”

  1. Leggo « Caino » di Saramago e devo finire l « La penna d’oro » di Carlo Sgorlon. Sul comodino ho anche « In campagna non fa freddo » di Mitì Vigliero. È del 2000 ma l’ho comperato solo poco tempo fa.

  2. Finito di leggere la trilogia di Stieg Larsson,ed ora rileggerò senz’altro qualche libro della Bartlett.

  3. in queste serate d’estate mi sto gustando La Madre di tutti i credenti di Kamran Pasha, la storia di Maometto narrata in prima persona da Aisha la moglie bambina.
    Bellissimo ! e molto ben tradotto da Chiara Brovelli.

    @ trustinart
    dopo Ilona non potrai fare a meno di leggere gli altri della trilogia! scoprire le atmosfere di Mutis d’estate è perfetto

  4. Ho appena comprato per portarmelo via “Da qualche parte verso la fine” della Athill, finirò un libro di Galimberti e poi vorrei rileggere “In campagna è un’altra cosa” di Campanile.

  5. Dopo una gravidanza passata a leggere esclusivamente libri sui bambini (non riuscivo a leggere nient’altro! Forse a me i cambiamenti di gusti tipici della gravidanza hanno interessato anche i gusti letterari) adesso sto leggendo “i fantasmi di pietra” di Mauro Corona e “i no che aiutano a crescere” di Asha Phillips.

  6. Adesso in questo momento ho appena iniziato Delfini di Banana Yoshimoto che è l’unico libro suo che mancava all’appello. Precedentemente ho letto: la trilogia Millennium di Stieg Larsson, Pane e Tempesta di Benni e Tutta un’altra musica di Nick Hornby.

  7. Sto leggendo Gomorra (lo so, un po’ in ritardo), a piccole dosi. Ho finito da poco l’ultimo di Marco Malvaldi e ho sul tavolo il secondo volume della trilogia di Stieg Larsson.

  8. Per le vacanze di solito mi rivolgo ai miei scrittori “certezza” e/o ai miei consulenti letterari di fiducia (quelle 2/3 persone che sai che ti consiglieranno benissimo). E, ora che ci penso, mi capita spesso di rileggere un libro di quelli amatissimi.

  9. Attualmente, Franziska di Fulvio Tomizza. Dopo la morte di Lelio Luttazzi, mi è presa una certa frenesia di saperne di più su Trieste e dintorni.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.