A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.


11 Replies to “Cosa stanno dicendo/pensando?”

  1. Pingback: Tweets that mention Placida Signora » Blog Archive » Cosa stanno dicendo? -- Topsy.com

  2. VENITE VIA!!!!…cosa state li in posa a farvi fotografare?????…non è del National Geographic ,è solo il solito……
    PAPERAZZO DA CORTILE….

  3. Ragazze siete in punizione! Sabato siete rientrate quasi all’alba, avete bevuto troppo e civettato con i paperi del villaggio, quindi…siete in punizione!Spazzerete il cortile per tutta la settimana e andrete a dormire con le galline, cioè presto! Buona settimana Mitì.

  4. oggi c’è lezione di biologia,
    mi raccomando..comportatevi bene e non fate arrabiare la maestra!!!!!!!!!!!!!

  5. “… e ricordatevi bene, se incrociamo NonnaPapera di Mondopapera: penne gonfie, petto in fuori e pancia in dentro. Perché quella di sicuro ci fotografa per schiaffarci sul suo blog”

  6. ” Dai ragazze un po’ di movimento per riscaldarci piume e muscolatura, altrimenti con tutta questa umidità si rischiamo brividi da pelle d’oca!

  7. sempre a me mi tocca togliervi le pulci. tu, michel, sei il solito chiacchierone. quando impararai a esere un pò autonomo. E voi due Maria E Sandra smettetela di correre dietro ai paperotti della signora Fifì. Da quella dovete stare lontani, è solo un oca, una gran pettegola che già pensa a trovare moglie ai suoi pulcini che sembrano tutti dei Rodolfo Valentino. Sono stanca e stressata, State sempre attaccati alle penne del mio culo.Qualche volta andate a mettervi in fila anche da vostro padre. Ha detto bene quel grande uomo del ministro. Vostro padre è un fannullone e per di più, sta sempre lì a sbervazzere e a pulirsi le penne dietro quelle eco del ramo do sotto. uno di questi giorni non mi troverete più: prendo il volo e me ne vado dall’altro lato del mondo. uffa!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.