Metti una Sera a Cena

“Giochiamo che”, per magia, voi possiate trascorrere una serata a cena con un Grande Personaggio del passato: uno dei tanti scrittori, politici, giornalisti, artisti, condottieri, sportivi, esploratori, dandy o cortigiane…

Quale scegliereste e di cosa parlereste?

Qui le risposte su FriendFeed

GraziellaBenvenuto Cellini sicuramente. Vorrei parlasse lui, dei suoi talenti, della sua vita, dei tempi di allora. Un personaggio che mi ha sempre affascinato.

Borg: Marilyn Monroe. La lascerei parlare a ruota libera, limitandomi a riempirmene gli occhi tutta la sera.

ZiaPaperinaDouglas Adams, e mi farei raccontare com’era da bambino

Mimosafiorita: Allestirei una bella cenetta con Rea Silvia,personaggio femminile dell’antica Roma, vestale e mamma dei gemelli Romolo e Remo, quei due che fondarono Roma,gli chiederei del suo fatale amore per il Dio Marte, perché a nulla servì avere un compagno divino, le vestali che non rispettavano il voto di castità venivano punite: essa venne imprigionata e poi affogata.


A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.


15 Replies to “Metti una Sera a Cena”

  1. Benvenuto Cellini sicuramente. Vorrei parlasse lui, dei suoi talenti, della sua vita, dei tempi di allora. Un personaggio che mi ha sempre affascinato.

  2. Marilyn Monroe. La lascerei parlare a ruota libera, limitandomi a riempirmene gli occhi tutta la sera.

  3. Allestirei una bella cenetta con Rea Silvia,personaggio femminile dell’antica Roma, vestale e mamma dei gemelli Romolo e Remo, quei due che fondarono Roma,gli chiederei del suo fatale amore per il Dio Marte, perchè a nulla servì avere un compagno divino, le vestali che non rispettavano il voto di castità venivano punite: essa venne imprigionata e poi affogata.

  4. robespierre, con lui parlerei con enorme interesse, mi farei spiegare la grandezza delle idee che gli uomini dell’89, le speranze, il dramma, la durezza degli eventi; mi farei raccontare come una speranza per un rinnovamento dell’umanità si è tramutata in dramma; gli chiederei ce lo farebbe ancora; certo, se gli faccio troppe domande mi fa tagliar la testa, pazienza, a me non piacciono le serate senza imprevisti

  5. Mi accontenterei di ascoltare Enzo Biagi su curiosità, fatti e misfatti di oggi e di ieri.

    Mi piacerebbe tanto conversare con Ettore Majorana a riguardo della sua misteriosa scomparsa.

  6. Sandro Pertini. Mario Soldati.
    Più indietro: Giotto di Bondone.
    Mi fermo, perché me ne incominciano a venire in mente uno dietro l’altro e non la finirei più…

  7. E’ difficile selezionarne solo uno. Direi Leonardo da Vinci così avrei modo di verificare se alla fine ha imparato a giocare a scopa. ;-)

  8. Carlo Goldoni, per parlare di teatro e televisione e bere un’ombra di bianco.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.