La Vita: Proverbi e Modi di Dire

Contessa, che è mai la vita? E’ l’ombra d’un sogno fuggente
diceva Carducci.

Ma dato che non siamo gatti che ne di vite ne hanno sette (o nove, a seconda delle latitudini) mentre noi ne disponiamo di “una sola”, è giusto cercare di trascorrerla al meglio, senza “rovinarsela” troppo e armandoci di santa calma; in Costa d’Avorio dicono “La pazienza é il vero amuleto per la vita”: e in fondo il “quieto vivere” cos’altro è se non un “elisir di lunga vita”?

Gli eventi esterni fanno di tutto per complicarcela; “La vita è un ramo di palma piegato ai venti”, affermano nel Gabon e i cinesi meno aulici chiosano “La vita è come una cipolla: se ne stacca un pezzo alla volta e ogni tanto si piange”: in poche parole, alla tedesca,La vita è bella, ma costa cara”.

Certo darsi alla bella vita restando in panciolle sarebbe un sogno, ma si sa che “La vita è fatta a scale, c’è chi scende e chi le sale” e in ogni caso tutti abbiamo le nostre lotte quotidiane: “La vita dell’uom su questa terra, altro non è che una continua guerra” o “Vivere, mi Lucili, militare est” (Seneca), “La vie est un combat” (Voltaire) o, più pacificamente, “La vita dell’uomo è un mare quasi sempre in burrasca” (Shakespeare).

Secondo gli indùOgni giorno della tua vita è una pagina della tua storia” e occorre scriverla il meglio possibile per noi, ma soprattutto per chi ci ricorderà quando saremo “passati a miglior vita”.
Perciò è utile rammentare sempre, come dicono a Milano, che “La vitta l’è on bòof”, un soffio o semplicemente, alla napoletana, “N’affacciate de fenestre”, un affacciarsi rapido al balcone del mondo.

Cerchiamo quindi di tenercela buona il più possibile la nostra vita, senza correre stupidi rischi inutili, arrabbiarsi troppo o affogare negli stravizi; basta seguire semplici consigli che non includono terroristiche proibizioni salutistiche, ad esempio il salentinoLettu e manciare picca (poco), vita longa e ricca”.

Perché, come affermano gli spagnoli, “La vita non sta nel vivere, ma nello stare bene” sia mentalmente che fisicamente: occorre possedere spirito d’adattamento, “L’uomo sapiente è capace di adattarsi alle sorprese della vita come l’acqua si modella all’otre in cui è versata” dicono stavolta aulicamente i cinesi.

Far tesoro inoltre del proverbio lombardoGhè piuse temp che vitta”, c’è più tempo che vita; ergo non affannarsi più del necessario, ma nello stesso tempo accettare le novità di qualunque genere esse siano perché “Variety is the spice of life”, la varietà è il condimento della vita, e soprattutto dar ragione ai lodigiani quando constatano che “La vita l’é düra, ma la mòrt l’é peg”.

Infine, ricordarsi sempre che davver “Finché c’è vita c’è speranza” e che una delle armi migliori per vivere al meglio è il buon umore che ci esorta a stare “Su con la vita!”.

A questo proposito un bel proverbio giapponese recita (scrivo come mi dicono si pronunci, visto che la scrittura nipponica ho deciso di studiarla in una mia “prossima vita”) “Egao wa ikiru enerugi”: il tuo sorriso è la forza della tua vita.

© Mitì Vigliero

A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.

23 Replies to “La Vita: Proverbi e Modi di Dire”

  1. Ma che belli che so ‘sti post!!!

    Grande Mitì!!!

    oh…ma il tuo Galòp non ti porta mai a Milano?

  2. La vita è quello che succede mentre tu stai facendo altri progetti, oppure la vita non è che la continua meraviglia di esistere.Ciao Mitìca-

  3. Bello! Mi è piaciuto per una volta leggere come i modi di dire milanese e napoletano si assomigliano tanto

  4. E come cantava NADA nei lontani anni ’60:

    Cos’è la vita
    senza l’amore
    è solo un albero
    che foglie non ha più
    e s’alza il vento
    un vento freddo
    come le foglie
    le speranze butta giù
    ma questa vita cos’è
    se manchi tu.

  5. La striscia di Charlie Brown e Lucy nascosta sotto il link m’ha fatto morire dal ridere!;oDD

  6. Forse non sono (ancora) dei modi dire o dei proverbi ma io segnalerei almeno un paio di citazioni sulla vita.
    La prima in lingua originale recita:”Life’s a box of chocolates, Forrest. You never know what you’re gonna get”. :)
    L’altra è tratta da Sally di Vasco:”la vita è un brivido che vola via
    è tutt’un equilibrio sopra la follia”. :)

  7. proverbio napoletano verace (ma antico), tradotto in italiano: “la neve si scioglie e la merda si vede”.

    Cioè, per quanto la copri la verità viene a galla. E perdonami il francesismo…;)

  8. il proverbio giapponese è decisamente il mio motto di vita.
    come stai Mitì cara?
    un abbraccio forte forte che ti coccoli un pò!
    Baciotti schioccanti sulle guance!SMACK!

  9. Effettivamente gente allegra in ciel l’aiuta, diceva mio nonno!

    Hai trovato il significato della frase che che ho citato giorni fa?

    Quel del formaio? se no te la svelo io

    Me lo diceva la nonna quando facevo una marachella o facevo di testa mia approfittando della loro benevolenza. In sintesi era puoi scherzare e ridere, ma se incontri l’uomo giusto che ti fa rigare dritto hai finito di far la furba.

    La ricerca che ho fatto ha avvalorato la tesi con la storia : una volta i tributi si pagavano in natura ed ovviamente c’erano uomini preposti a controllare che i contadini rispettassero il dovuto.
    Quando arrivava l’uomo del formaggio controllava quanto veniva dato al padrone in proporzione al bestiame nella stalla. Agli occhi dell’uomo era immediatamente palese se il contadino barava e lo costringeva a reintegrare la percentuale sequestrando la porzione mancante di tributo in formaggio secondo la sua stima.

    Verrà quello del formaggio significa in sintesi che prima o poi la vita ti fa pagare il conto… ;)

    un abbraccio, ti voglio bene!
    Buona notte, Renata!

  10. Ma sarebbe veramente vita se non dovessimo correre? Se ti guardi in giro, sembra che quelli che se la potrebbero godere le complicazioni se le vadano a cercare. Io comunque voto ancora per il rifugio dell’Antola!

  11. Che spazio di vita! Ce ne sono un sacco che mi piacciono, ma è duro scegliere la migliore!
    Brava Mitì!

    Ciao!!!
    Sabrina

  12. la vita è il continuo divenire del quotidiano con qualche sprazzo di felicità e qualche goccia di tristezza!

  13. Bel post. Ecco un po’ di Haiku brianzoli sulla vita (e sulla morte):

    Al mond tutt biott
    Se vegn e se va via
    Senza fagott.

    L’è important vessich
    In del moment giust, quand
    Gh’è de morì.

    L’è mej stà chì
    De provvisori, che
    Vèss de là stabil.

    Quej che se lustra
    Cont i lor scarp indoss
    Vann prest al foss.

    Mej on lumin
    Denanz de tì, puttost
    Che i cèr dedree.

    L’anima a Dio
    El corp in tera e i strasc
    A la cartera.

    El mond de là
    Se porta via duu robb,
    el ben e el mà.

    La mort sul tecc
    La varda minga i gioven
    E nanca i vecc.

    Ai vecc rincress
    Morì perché ne impàra
    Dès tutt i dì.

    Pussè che vecc
    Dent on quaj lecc se poeu
    Minga scampà.

    Vun dì malass,
    Vun dì per emendass,
    Vun per morì.

    Chi el g’ha paura
    De morì prest, el viv
    De moribond.

    L’omm scampa minga
    Cent’ann, eppur el se
    Cascia per mila.

    hi fa ‘mè el voeur
    Senza fretta el te scampa
    Des ann pussee.

    Crepà o morì,
    Se va fora di ball
    De tutt i casc.

    Incoeu in figura,
    Ma pò vess che doman
    In sepoltura.

    L’omm de vellùu
    Quand mort sarà, anca lù
    Ghe sarà pù.

  14. e quello genovese non l’hai citato per pudore?
    A vitta a l’è na tempesta, ma piggialu in tu…… l’è in lampu

    me lo ricordo giusto vero? mi è appena venuto un dubbio;)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.