Vestiti e Colori e Nonna Bis

Colonna sonora

 


(©Epiphanyglass)

 

Non ho mai seguito la Moda, né nei comportamenti né nell’abbigliamento; sono grata a mia madre che mi ha insegnato l’importanza della diversificazione: fare o indossare caparbiamente una cosa solo perché è di Moda non è indice di carattere e personalità, ma di esser vittime della massificazione.
E mi è sempre piaciuta la definizione della Moda nei vestiti che diede Claus Biederstaedt, attore tedesco degli anni ’50: “Moda si chiama l’obbligo di divisa dei civili“.

In ogni caso sono contenta che quest’anno il colore di moda sia il viola; adoro il viola, in tutte le sue sfumature (e qui ci vorrebbe l’esperta Giarina per illustrarcele).

E’ una passione che ho ereditato dalla Nonna Bis, mamma di mia Nonna, che ho avuto la fortuna di avere vicino per molti anni (tra me e Mamma c’erano 20 anni; 40 tra me e Nonna, 60 fra me e la Bis: quando è mancata avevo 22 anni…).

La Bis era milanese, si chiamava Anna Bressi Grigioni; moglie del mio Bisnonno Arturo era rimasta vedova giovanissima e dopo la guerra, quando un bombardamento aereo le aveva disintegrato casa, si era trasferita a Genova da sua figlia.

Nonostante i lustri e lustri passati nella Superba, la Bis continuava a parlare e pensare in meneghino; leggeva il giornale e diceva “C’è stata una rapina in via Assarotti numero vundes“, chiamò per tutta la vita Ambrosiano il Corriere Mercantile e mi chiamava cinciapétta. Amava il viola, la Bis; ricordo i suoi vestiti, che avevano sempre almeno un punto di viola; ricordo i suoi gioielli di ametista, che ora indosso quotidianamente.
Usava come profumo la Violetta di Parma, ed era golosa di piccole caramelle alla liquerizia al sapore di viola.

Per questo io, che proseguo quella sua predilezione, sono contenta quest’anno di vedere le vetrine dei negozi pullulanti accessori e indumenti color viola; perché ogni volta che li compro e li indosso, mi sembra di avere a fianco la mia Bis che mi guarda soddisfatta.

Non c’è Moda che tenga; vestire con determinati colori è per me rispecchiare l’umore della giornata, o “portarmi addosso” ricordi e affetti.

Certo esistono colori che non indosserei mai, e per i quali provo un’antipatia istintiva; l’arancione, ad esempio. O le tinte “acide” come certi gialli o verdi.
Solo a vederle provo disagio; il motivo non lo so, ma davvero mi vengono i brividi solo a vederle.

In poche parole: scelgo i colori con l’epidermide ed il cuore.

© Mitì Vigliero

 

A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.

59 Replies to “Vestiti e Colori e Nonna Bis”

  1. il mio colore preferito è il verde, ma difficilmente lo indosso, mica a tutti sta bene!! a me piaccino molto i colori, e ne uso molti, ma soprattutto i rossi…

  2. Anch’io amo il viola sin da piccola in tutte le sue tonalità :D Mi ricordo che per la mia prima comunione ho chiesto una torta viola, oggi mi sono laureata e il mio vestito era viola, pure quello di ieri e pure quello dell’altro ieri :D Ho molti gioielli viola, l’ametista mi piace da morire :D

    W il viola :D

  3. Shaindel se ti sei laureata oggi congratulazioni e auguri per il tuo futuro, tutto in viola, mi raccomando! ps bella la torta viola

  4. pure io non amo seguire la moda, preferisco di gran lunga avere uno stile che rispecchia il mio modo di essere, e tante volte mi ritrovo a chiedere a qualche amica che sa lavorare di maglia di farmi un maglione, perchè come io li “creo mentalmente” non riesco a trovarli in nessun negozio!
    i colori che amo di più sono il nero, il viola in tutte le sue sfumature, il blu, l’azzurro e d’estate amo tantissimo indossare il rosso e il bianco!

  5. anche Marta chiamava mia nonna NonnaBis.
    Io vestivo sempre di nero e grigio di inverno e di bianco e sabbia di estate,con poche variazioni. Da quando Marta ha iniziato a scegliersi i vestiti (4 anni) mi ha educato ai colori e ora ho una maglia rossa e un’altra rosa.
    Il mio colore preferito in ogni caso rimane il nero

  6. i miei colori preferiti sono il blu intenso ed il grigio. Il bianco sotto il grigio e vesto casual. Molto casual.
    Non conosco i motivi per i quali mi piacciono molto questi colori. In realtà. Chissà. Non ci ho mai pensato.
    Anche io ho avuto una madre che mi ossessionava lei (ossessionata dalla moda) di non seguire alcuna moda e così .. ubbidii..! Infatti.. vesto sempre uguale. Anche il rosso non mi dispiace ed il verde. Guai se non ho un capo verde..! vesto con i jeans, come un’eterna adolescente..! Il viola? Uno dei colori preferiti di mia madre. Io sono scura e il viola non mi si addice molto.
    Un pensiero e un saluto, gentile Placida Signora! :-)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.