Gli Ospiti

Nell’altra PlacidaCasa su Donna Moderna

L’Antigalateo: Come liberarsi di Ospiti a stazionamento lungo

E se avete altri suggerimenti, scriveteli!

Beppe: Presentarsi la mattina a colazione tutti coperti di puntini rossi, grattandosi furiosamente e parlottando sottovoce ma non troppo “Ma davvero il dottore ha detto DISINFESTAZIONE A CURA DELL’ASL?”

Daniele Medri: Rivolgendosi all’ospite “l’hai visto anche tu? C’era un topo che girava in bagno!”

Regulus: Visto che i Bed & Breakfast in estate di solito non fanno prenotare per meno di tre giorni, ecco, se restate solo due giorni posso ospitarvi io!” :)))

Baol: Fare uno starnuto a tavola e poi girarsi verso la propria moglie/marito
– Com’è che ha detto il dottore? Evola?
– Ebola! Evola è un filosofo
– Ah…
E tornare a mangiare come se niente fosse

Nikink: Io non ho un suggerimento perché non mi sono mai trovato nel frangente, ma quella della tappezzeria è un’idea grandiosa, che io declinerei così: “Abbiamo pensato di ravvivare la fiacca estiva inscatolando un po’ di libri e mettendoli in garage; visto che ci se tu…” eccetera.
Non è che ci vieni a trovare? (questa è grama, eh?) :-***

MissKappa: Far scomparire i letti da casa. Acquistare all’uopo quelli di tipo gonfiabile, comodissimi, e metterli su solo per voi e per gli ospiti che siete sicuri scampariranno dopo tre giorni.
Alla domanda dell’ospite invadente “ma in questa casa non ci sono letti?”, potete rispondere che state meditando di diventare fachiri e di acquistare solo letti con chiodi. Funziona!

Skip: improvvisare un bel megatrasloco :D o assoldare un fantasma perchè provveda a mettere in fuga gli ospiti non graditi

Alianorah: Dire all’ospite indesiderato: “Oggi è il giorno in cui faccio la spesa per l’intero mese, ma questa lombaggine non mi dà tregua. Ti dò la lista, vai tu?”. E poi allungare una lista chilometrica SENZA i soldi.

MimosaFiorita: Girare per casa, in pigiama tutto il giorno, senza lavarsi e profumarsi, per tutto il periodo in cui l’ospite e’ ospite da voi. Oppure cucinare in modo vergognoso, dolce dove ci vuole il sale, e salato dove ci vuole lo zucchero, far scuocere gli spaghetti, condirli con un sugo acquoso e sciapissimo, i contorni? far scuocere e scuocere i fagiolini, il lattughino invece, lavarlo male per sentire sotto i denti tutto il terriccio, la carne deve essere di pessima qualita’, dura e sfilacciosa,la frutta invece molto molto matura, si deve spappolare in mano,e poi con aria candida dire: sai, oggi non mi sento niente bene! non ho voglia di cucinare, domani mangeremo gli avanzi.

Pispa: per conto mio devo riceverli con la casa impolverata per benino; far sparire tutti i bagnoschiuma e trattamenti per capelli e varie dal reparto profumi & balocchi; non comprare nulla per colazione e fare due spaghettini in croce per pranzo “non c’è altro, mi spiace”
solo che poi se ne vanno odiandoti, ma a volte ritornano! nonostante tutto :)))

John: Iniziare discorsi già dalla colazione, con voce da maniaco omicida del tipo:
“L’ultimo ospite non capiva, rideva e non capiva, credo che l’ultima cosa vista sia stato il mio coltello mentre iniziavo a tagliare un dito dopo l’altro…” 

MaxG: Passato il terzo giorno, dirgli improvvisamente:
“Stiamo vivendo una profonda crisi religiosa, e abbiamo deciso di vivere, da oggi, alla ricerca della spiritualità. Quindi, da oggi, in questa casa ci si sveglierà alle 4 del mattino, e si pregherà sino alle 6. Un poco di pane e latte, e poi preghiera e inni sino alle 12. Un frutto, e poi preghiera e confessione ad alta voce sino alle 17. Un uovo, preghiera della notte e poi a dormire. Per non essere disturbati nella ricerca ascetica, ho chiesto che da oggi stacchino luce, acqua, riscaldamento. Verranno aboliti cellulari, radio, pc, televisione e ogni elettrodomestico. Ah, dimenticavo. Questo è il tuo cilicio. Il tuo flagello invece è sul comò”

Margutte: Affittare un gallo, importato possibilmente dal Portogallo (così per il fuso orario ha il canto settato alle tre di notte), e metterlo nel balcone della camera degli ospiti. In caso di maggiori disponibilità economiche, affittare una fattoria intera ed entrare in camera degli ospiti alle quattro del mattino, con un badile in mano, urlando: “Sveglia, sveglia! C’è del letame da spalare!”.

S. : Io non ho di questi problemi, in casa ci sono molti letti ma tutti occupati. Nel caso gli chiederei se preferiscono pulire il rigurgito di Michele o cambiare il pannolone di Pietro. In alternativa possono seguire nei compiti delle vacanze uno degli altri 6. Ora scappo che ne abbiamo altri 8 a cena

MademoiselleAnne: sbuffare ogni volta che li si vede girare per casa è uno dei modi migliori per farli fuori… d’altronde loro pensano che tu hai le tue cose e sei intrattabile e quindi, per evitare di essere la causa dei tuoi mali, fuggono a gambe levate…Dovrebbe essere così, diciamo che se fosse sempre così sarebbe troppo bellissimo:)

Rick: Se l’acqua della doccia ha uno strano colore, non preoccupatevi. E’ un’infiltrazione dal water della famiglia del piano di sopra. Ne siamo a conoscenza.

A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.

37 Replies to “Gli Ospiti”

  1. Ma che ridere!!! :oD Questo lo stampo e lo appendo in cucina da noi in campagna!!

  2. Presentarsi la mattina a colazione tutti coperti di puntini rossi, grattandosi furiosamente e parlottando sottovoce ma non troppo “Ma davvero il dottore ha detto DISINFESTAZIONE A CURA DELL’ASL?”

  3. “Visto che i Bed & Breakfast in estate di solito non fanno prenotare per meno di tre giorni, ecco, se restate solo due giorni posso ospitarvi io!” :)))

  4. Ne ho una peggiore di quella di Beppe:

    Fare uno starnuto a tavola e poi girarsi verso la propria moglie/marito
    – Com’è che ha detto il dottore? Evola?
    – Ebola! Evola è un filosofo
    – Ah…
    E tornare a mangiare come se niente fosse

    buona fine di domenica Mitì :*

  5. Far scomparire i letti da casa. Acquistare all’uopo quelli di tipo gonfiabile, comodissimi, e metterli su solo per voi e per gli ospiti che siete sicuri scampariranno dopo tre giorni.
    Alla domanda dell’ospite invadente “ma in questa casa non ci sono letti?”, potete rispondere che state meditando di diventare fachiri e di acquistare solo letti con chiodi.
    Funziona!

  6. improvvisare un bel megatrasloco :D o assoldare un fantasma perchè provveda a mettere in fuga gli ospiti non graditi

  7. Dire all’ospite indesiderato: “Oggi è il giorno in cui faccio la spesa per l’intero mese, ma questa lombaggine non mi dà tregua. Ti dò la lista, vai tu?”. E poi allungare una lista chilometrica SENZA i soldi.

  8. Girare per casa, in pigiama tutto il giorno, senza lavarsi e profumarsi, per tutto il periodo in cui l’ospite e’ ospite da voi.:+[[[

  9. per conto mio devo riceverli con la casa impolverata per benino; far sparire tutti i bagnoschiuma e trattamenti per capelli e varie dal reparto profumi & balocchi; non comprare nulla per colazione e fare due spaghettini in croce per pranzo “non c’è altro, mi spiace”
    solo che poi se ne vanno odiandoti, ma a volte ritornano! nonostante tutto :)))

  10. Iniziare discorsi già dalla colazione, con voce da maniaco omicida del tipo:
    “L’ultimo ospite non capiva, rideva e non capiva, credo che l’ultima cosa vista sia stato il mio coltello mentre iniziavo a tagliare un dito dopo l’altro…”

  11. Passato il terzo giorno, dirgli improvvisamente:
    “Stiamo vivendo una profonda crisi religiosa, e abbiamo deciso di vivere, da oggi, alla ricerca della mia spiritualità. Quindi, da oggi, in questa casa ci si sveglierà alle 4 del mattino, e si pregherà sino alle 6. Un poco di pane e latte, e poi preghiera e inni sino alle 12. Un frutto, e poi preghiera e confessione ad alta voce sino alle 17. Un uovo, preghiera della notte e poi a dormire. Per non essere disturbati nella ricerca ascetica, ho chiesto che da oggi stacchino luce, acqua, riscaldamento. Verranno aboliti cellulari, radio, pc, televisione e ogni elettrodomestico. Ah, dimenticavo. Questo è il tuo cilicio. Il tuo flagello invece è sul comò”

  12. (Ti spiace se non commento di là? Non sopporto proprio quei quadratini e segni cabalistici che compaiono…)

  13. Pingback: A casa di Placida » Blog Archive » Gli Ospiti

  14. Cucinare in modo vergognoso, dolce dove ci vuole il sale, e salato dove ci vuole lo zucchero, far scuocere gli spaghetti, condirli con un sugo acquoso e sciapissimo, i contorni? far scuocere e scuocere i fagiolini, il lattughino invece, lavarlo male per sentire sotto i denti tutto il terriccio, la carne deve essere di pessima qualita’, dura e sfilacciosa,la frutta invece molto molto matura, si deve spappolare in mano,e poi con aria candida dire: sai, oggi non mi sento niente bene! non ho voglia di cucinare, domani mangeremo gli avanzi.

  15. Dimenticavo! pane caldo e fragrante! perche’ un tozzo di pane non si nega a nessuno.;+)))

  16. Placida Signora :))

    è un rischio che si può affrontare. Al massimo inserisci una pausa di qualche secondo, sguardo all’indietro verso il bagno e “ma no, è morto! è morto! il topo è morto. Che schifo!”

    my 0.01 euro

  17. Se l’acqua della doccia ha uno strano colore, non preoccupatevi. E’ un’infiltrazione dal water della famiglia del piano di sopra.

    Ne siamo a conoscenza.

  18. sbuffare ogni volta che li si vede girare per casa è uno dei modi migliori per farli fuori… d’altronde loro pensano che tu hai le tue cose e sei intrattabile e quindi, per evitare di essere la causa dei tuoi mali, fuggono a gambe levate…
    Dovrebbe essere così, diciamo che se fosse sempre così sarebbe troppo bellissimo:)

  19. Io non ho di questi problemi, in casa ci sono molti letti ma tutti occupati.

    Nel caso gli chiederei se preferiscono pulire il rigurgito di Michele o cambiare il pannolone di Pietro.

    In alternativa possono seguire nei compiti delle vacanze uno degli altri 6.

    Ora scappo che ne abbiamo altri 8 a cena :-P

  20. Affittare un gallo, importato possibilmente dal Portogallo (così per il fuso orario ha il canto settato alle tre di notte), e metterlo nel balcone della camera degli ospiti. In caso di maggiori disponibilità economiche, affittare una fattoria intera ed entrare in camera degli ospiti alle quattro del mattino, con un badile in mano, urlando: “Sveglia, sveglia! C’è del letame da spalare!”.

  21. Comprare un vibratore, sporcarlo con della crema per mani senza profumo ed abbandonarlo sul divano in modo che lo trovino la mattina. (a pensarci bene potrebbero anche restare)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.