La Torta d’Ananas di Zia Pierina


Le Ricette di Casa Placida

Stavolta, nel solito libro, ho trovato un foglietto ingiallito scritto con la grafìa di Pierina, una cugina di Nonna che tutti chiamavamo Zia.
Abitava in una splendida vecchia casa a Cumiana, con un giardino di quelli antichi, pieni di statue, bersò e gazebi; quelli dove ti aspetteresti da un momento all’altro di scorgere Felicita che passeggia con Guido.
Tra i ricordi in bianco e nero ho molte foto di quel giardino; appena riuscirò le archivierò qui.

Per ora vi riporto pari pari la ricetta della Torta d’Ananas, specialità di Zia; mio ricordo in bianco e nero anche quello, ma che almeno potrà essere ricreato ora, a colori e profumatissimo.

1 scatola di ananas a fette
60 gr. di burro
5 noci sgusciate
200 gr. di zucchero
3 uova
50 gr. di farina
1 cucchiaino di lievito

Versare nella tortiera il burro, farlo fondere e aggiungere 100 gr. di zucchero facendolo caramellare.

Togliere dal fuoco, lasciar raffreddare e disporre nella tortiera le fette di ananas ben sgocciolate, guarnendole con un mezzo gheriglio di noce.

Mettere in una terrina la farina, 100 gr. di zucchero, il lievito e le uova, sbattere con una frusta sino ad ottenere una pastella omogenea, e versarla nella tortiera.

Mettere al forno e lasciare cuocere a calore dolce per 20 min. circa.

Togliere dal forno e capovolgere la tortiera su un largo piatto di portata.

Fare raffreddare.

E’ ottima accompagnata da karkadè ghiacciato

©Mitì Vigliero

A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.


15 Replies to “La Torta d’Ananas di Zia Pierina”

  1. Ehi, sembra facilissima! Quasi quasi ci provo da solo, senza l’aiuto della Babette familiare ;D

  2. ma che goduriosa e poi bbinata al profumato e veramente karkadè,ricettina ottima con questi primi caldi e potrebbe esere un’ottima idea davanti tv partita azzurri buon fine settimana

  3. Massimiliano, penso di sì. Calcola che il foglietto avrà più di 40 anni, epoca in cui gli ananas freschi erano in Italia considerati ancora frutta abbastanza rara e carissima, mentre quella in scatola era già molto diffusa
    :-)

  4. Mamma ti ha letto e l’ha fatta subito! Dice che ha un profumo meraviglioso, la mangeranno stasera che è il compleanno di papà!!!

  5. è esageratamente buona, me la faceva la mamma di mia moglie, quando eravam morosi, e andavo a casa sua per il caffè

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.