Oggi Galòp

Così (con altri mezzi néh? Ma rende l’idea).
Per vari motivi.
Per tutto giorno.

Poi vi racconto.
Intanto raccontatemi per favore voi qualcosa di bello nei commenti; ho bisogno di coccole, sorrisi e favole.

Grazie e baci.

A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.


46 Replies to “Oggi Galòp”

  1. Evvvabbbene! eccoti una coccola, ciao puffettino, lavato con coccolino al profumo di vaniglia.
    Il sorriso te lo faccio a denti stretti, visto che devo anda’ dal dentista, mi fara’ sicuramente male, e dopo je devo lascia’ pure i soldi.
    Ma,eccoti la favoletta. C’era una volta Mimosa, che nel maggio del 2007, scorazzando sui vari blog, si e’ imbattuta in una Signora, che si definiva Placida, lei, la Mimosa, non essendo propriamente placida di natura, si e’ lasciata incuriosire da chi si definiva tale,ed e’ entrata ad impicciarsi degli affari altrui,ragazzi! che razza de scoperta! e chi esce piu! QUESTO BLOG E’ UNA FAVOLA!E tutti i blogghini vissero felici e contenti. Unico difetto della Placida, e’ che ogni tanto ce lascia da soli. A proposito di difetti, a quando un bel post sui nostri difetti? Cosi ti posso dire quali sono i miei, soprattutto quelli di cervello. Buona galoppata, e metti scarpe comode. :+]]]

  2. che scherzi hanno fatto quest’anno i miei colleghi bloggheri? a me non è arrivata nessuna proposta, e c’avevo troppo da lavorà…non per scherzo :(

  3. Buon galop e non ti sfinire. L’unica cosa buona che mi viene in mente è che per la prima volta in quattro mesi ho scritto due righe. Ma sarà poi buona? Un bacio.

  4. Favole non saprei, però ti racconto questa, ieri sera intorno alle 23 il paz si trovava in giardino ad inseguire i suoi 20 gatti che a loro volta inseguivano 2 ricci grossi come palloni da football, una scena memorabile, alla fine hanno avuto la meglio i ricci che con una derapata da maestri dei motori hanno deciso di invertire la marcia..alla fine c’erano due ricci che inseguivano 20 gatti (che anche un topo li spaventa) che cercavano la schiena del paz come rifugio dalla terribile minaccia dei due Erinaceini…il paz ha dunque pensato di fuggire anch’esso diventando locomotiva del simpatico trenino faunistico notturno.

  5. C’era una volta in un tempo molto lontano… Così si aprivano le favole sonore che hanno accompagnato la mia infanzia. Adesso che queste stesse favole le hanno di nuovo riproposte in edicola questa adulta con il cuore di bimba si è sentita in dovere di recuperare un pezzettino della sua infanzia. E c’è di più: pare che Cupido abbia bussato nuovamente la porta e sia entrato portando con se i soliti sentimenti di gioia ma anche di paura. Quel saliscendi emotivo per cui le montagne russe, al confronto, sono giostre per lattanti…

  6. Ieri è nata l’ultima nipote (figlia di Caterina). E l’han chiamata Maria Teresa. Spero diventi da grande speciale come te!!
    Un bacione tesora, non stancarti troppo.

  7. uhmmm, favole non sò….
    ma una cosa bella è che tra qualche giorno ricevo stipendio e TFR e…posso finalmente andare viaaaaa ( a lavorare a Treviso, dove mi attendono..)
    e questa per me già sarebbe una favola :)
    buon giornata mitì :*

  8. Senti questa: io sofro di insonnia; e cosa capita? Che di notte non dormo e faccio le cose più disparate come cucinare torte, cucire, scrivere favole ec. Al mattino, appena la notte cede alla dolcezza dell’alba(che romantica!), la stessa dolcezza si imposessa di me e mi viene un sonno tremendo. Allora, dato che ho lavorato tutta la notte, mi posso finalmente permettere di tornare tranquillamente a letto, vero? ebbene no: c’è un “simpatico” fringuello(grrr…) che, per motivi imperscrutabili, arriva in volo alla mia finestra e comincia a dare delle tremende beccate ai vetri, facendomi saltare i nervi. Amo gli animali e la natura ma questo fringuello me lo farei volentieri arrosto…
    Ho incollato ai vetri varie figure per spaventarlo ma se ne fa un baffo. Ora ho comperato dei gatti neri di latta con degli occhioni di vetro brillanti e, per il momento, sembra che funzioni, altrimenti sequestro il gatto dei vicini e lo chiudo sul davanzale come ultima spiaggia. Sì, lo so che potrei chiudere le persiane, ma non riesco a stare al buio quando sono a letto, tanto più che, da quella finestra, ho una vista bellissima sul giardino.

    Ciao e coccole varie a te

  9. Io però un giretto su quel mezzo lo farei volentieri ;D
    Prendi fiato, e tante coccole!

  10. In un attimo di pausa…

    Mimosa: non mi parlare di dentista, ché ieri sera, per completar la giornatina, mi si è spezzato un dente e il dentista sino a VENERDI’ non può ricevermi…:-*

  11. Fulvia, se han fatto scherzi non me ne sono accorta…E lo so che tu lavori esattamente come me, non per scherzo.
    Voglio andare in pensione! :-*

  12. :) vedere questa immagine mi fai sorridere tu :)
    sono conciata pressapoco così ultimamente
    e mi vien da dire che
    corro talmente veloce che se guardo indietro vedo il mio futuro..
    sorrisi? a me basterebbe una spiaggia deserta in quel dei Caraibi, un sorriso a 1500 denti
    buona giornata Mitì…non correre :)

  13. una cosa bella? oggi qui c’è il sole, fuori e dentro casa mia. Te ne mando un po insieme ad un abbraccio grande grande. Buona giornata
    Ps: l’immagine mi ha fatto morire dal ridere :))))

  14. Così, appena passo e subito vuoi una storia? Allora vediamo un po’
    c’era una volta una pappera un po’ oca che andava in giro non sentendosi a suo agio. Si vedeva brutta e grassa, si sentiva una palla e in più una palla ignorante.La favola del brutto anatroccolo non servì a darle un po’ di autostima e continuò così a pensare di essere un’oca un po’ papperina. poi una mattina, come nelle favole, si guardò allo specchio e cosa vide? Una pappera bella tonda come una palla e in quel momento capì che la fata aveva agitato la sua bcchetta, e lei finalemnte aveva capito cos’era: una bella oca tonda tonda di nome Papperina e visse felice e contenta svolazzando qua e là e sputando sentenze a destra e sinistra!adesso usa il tuo camioncino e svolazza moooolto meglio!

  15. ciao Mitì! sai che ti racconto? che lunedì ho passato un bellissimo pomeriggio con Pepo (il mio ragazzo) e la nostra cagnolina Minù. l’abbiamo portata a correre in un parco, poi visto che c’era uno scivolo mi è venuta voglia di salirci di corsa, come si fa di solito da bambini. e sai che ha fatto Minù? mi ha seguita ancora più di corsa, chè se non mi alzavo in fretta mi si stampava sulla schiena! te la immagini la mia cagnaccia che si butta giù dagli scivoli?! quanto abbiamo riso!
    un bacio grandissimo.

  16. Ho cercato una favola per te, nel mio cassetto, ma sarebbe troppo lunga da scrivere qui. Ho trovato però questo (era in un libro, non l’ho scritto io).

    La via è la vita

    Voler tenacemente raggiungere qualcosa significa dirigersi verso l’obiettivo per la via più breve, senza guardare né a destra né a sinistra, senza fermarsi né tornare indietro.

    In questo modo si raggiunge l’obiettivo,
    ma non si notano i fiori lungo la strada,
    non si vedono le vie laterali che forse potrebbero avere qualcosa da offrire,non ci si ferma a godersi il paesaggio.

    Ma si procede, ciechi, gli occhi fissi alla meta.

    Il cammino è la vita reale.
    O, come dice un proverbio cinese,
    “La via è la vita”.
    @@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@
    Quindi, Mitì cara, Cristella e tutti quanti: rallentate la corsa (o il galòp).

    Ciao da Cristella

  17. Allora Mitì: finito il galòp? L’immagine in movimento che hai scelto rende davvero l’dea :DDDD
    Un bacio superaffettuoso e amorevole ed un abbraccio di energia, che già hai, ma non guasta un po’ di più no?

  18. Ancora una volta ci ha deliziato tu con un’immagine così simpatica e divertente che rende bene l’idea. Bisogno di coccole, sorrisi e favole…vabbè per ora un sorriso :)

  19. OPLà…..ecchimi….dopo una giornata all’aperto….Pla…sono arrivato tardi ma spero con tutto il cuore che almeno per oggi il tuo galop sia finito e che tu possa riposarti in serena tranquillità..davanti a un bel piatto di……biada…????….no…facciamo paglia e fieno…eh..?

    ovviamente scherzo… :)))….
    a proposito…..piazzata o vincente…??

    ciaoooo… :)))

  20. se non funzionasse il link prova quì…

    e alza il volume degli altoparlanti…

  21. E’ tardi, lo so, oggi anch’io per tutto il giorno ho fatto tanto galop…. percio’ ti scrivo soltanto ora.
    Spero che anche tu sia ritornata dal tuo.
    Ti auguro una buonanotte con le parole del grande De Andre’:
    Luce luce lontana
    che si accende e si spegne
    quale sarà la mano
    che illumina le stelle.
    Quale sarà la mano?

  22. Io sto ancora ridendo per l’immagine del camioncino! Coccola: Beatrice si sveglia, si stiracchia e la prima cosa che fa è sorridere, sorridere sorridere! Il primo sorriso del giorno è per te. Baci

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.