Per la serie: i Grandi Quesiti

E’ sabato, miliardi di cose da fare, gli antibiotici che mi escono dagli occhi, il cervello in pappa, un galòp frenetico ergo la necessità vitale di trattare argomenti serissimi come questo ;-) :La preferite

 

Lunga
lunga.jpg

o
Corta?

corta.jpg

 

E soprattutto, 
come?
(sono gradite anche le ricette, néh?)
***

LupoSordo: Lunga con la rucola e il pomodorino

Beppe: Lunga, aglio olio e una piantagione di peperoncino.

Pievigina: Secondo me dipende dal condimento.
La carbonara mi piace con le penne rigate.
Le mezze maniche e le conchiglie col ragù.
Gli spaghetti con il pomodoro o le vongole.
I sedanini con zucchine e gamberetti.
…ma, da brava veneta, adoro in assoluto i “bigoi in salsa”!!!!

Chamfort: Mi piace tutta, ma se devo scegliere: ditaloni con dadini di patate rosolate in olio aglio e rosmarino!!

Rosidue: Mio marito corta, io lunga, cerco di accontentarlo spesso ma davanti alle linguine si inchina anche lui.
Ricetta semplice semplice:
rosolare in una padella 2 spicchi d’aglio tagliati a rondella, olio, peperoncino, aggiungere della salsa di pomodoro, sale qb,
in un padellino rosolare del pangrattato con un filo d’olio, mescolando spesso per non farlo bruciare.
Scolare le linguine (anche le reginelle sono perfette) spolverarle con un po’ di pangrattato, saltarle nella padella con il sugo.
A tavola servire il pangrattato al posto del formaggio.

Corax: Corta (sedani) “a secco” con trevigiano, pelati e salsiccia. “A secco” è la pasta fatta tipo risotto; preparo il sugo, poi butto la pasta nella padella e la faccio cuocere in poca acqua o brodo leggero, aggiungendone di tanto in tanto. Ci mette un po’ a cuocersi, ma ne vale la pena ;-)

Roger: Spaghetti Del Pescivendolo, Al Tonno, Al Sugo Di Pane (ricette qui)

Baol: La lunga, non troppo sottile, magari uno spaghettone o un bucatino, e la corta, basta che non siano farfalloni o ruote. Quanto al condimento…beh….stupitemi :D

Giovanna: Io oggi mi farei due spaghetti così: al nero di seppia

(Giovanna è una grande professionista di Lampedusa!)

Anna: Dipende dalla stagione e dal condimento. Per le insalate estive, la pasta corta. Per il resto uso per lo più quella lunga. Linguine al pesto, oppure con aglio, olio, peperoncino e pochi pomodorini pachino. Bucatini all’amatriciana…Mi limito ad elencare le classiche…

Irene: La preferisco a scrocco…

Patt: Corta! Sempre, possibilmente. In questa stagione amo farla, ad esempio, così, ma puoi spulciare qui se occorrono altre idee. :-) (consiglio vivamente di navigare nell’archivio goloso dei CuochidiCarta!)

Sonny&Me: Corta con tante polpettine ed un pizzico di eukanuba. (spero solo per Sonny, eh?;-)

Skip: dipende dal condimento
linguine con sughi a base di pesce,
trofie o gnocchetti sardi al pesto
orecchiette con broccoli
penne rigate ,rigatoni o sedanini o fusilli corti salsa di noci , alla genovese e condimenti densi esempio a base di carne o verdure
farfalle con la panna e spaghetti con pomodoro fresco oppure aglio -olio e peperoncino

Naima: corta, sempore corta, tranne che per gli spaghetti aglio e ojo. Ricetta ultima arrivata buonisssimisssima!
Ingredienti:
rughetta (un mazzetto)
fiori di zucca (un mazzetto a persona)
olio
sale
peperoncino
aglio
pesto siciliano ai pistacchi (non facilissimo da reperire, ma abbastanza comune altrimenti doppia ricetta: una solo pistacchi olio sale e pepe frullati insieme e l’altra anche con basilico, aglio e un po’ di prezzemolo oltre ai suddetti ingredienti)
Preparazione: (qui)

Cristella: Concordo con Pievigina: dipende dai condimenti. Nella mia dispensa non mancano mai spaghetti n.5, pennette rigate e fusilli bucati corti. Questi ultimi perché imprigionano nelle loro spirali i diversi condimenti, anche i più veloci da preparare. Bé, quindi se proprio devo dare una medaglia alla pasta secca, in questo periodo la darei ai fusilli bucati corti. Per l’universo delle paste all’uovo, almeno qui in Romagna, è tutta un’altra storia…

MariCri: Pasta corta! oggi ho fatto le penne all’amatriciana, ma il mio piatto forte sono le linguine con gli scampi alla buzara (ricetta veneta che ho imparato a Chioggia).
Si fa rosolare l’aglio in un tegame con un po’ d’olio. si aggiungono gli scampi e si fanno sfumare con il vino bianco. Poi si aggiunge la passata di pomodoro, un pizzico di sale e peperoncino secondo i gusti (ma l’originale è parecchio piccante!). Cuocere la pasta, condire bene con la salsa di pomodoro e sopra adagiare gli scampi.

Marchino: bucatini all’amatriciana, se proprio dovessi esser costretto ad una scelta…ma pure al pesto, cacio e pepe, aglio oglio e una pigna di peperoncino e prezzemolo pure, pancetta e rosmarino, carbonara, pomodoro capperi e olive nere,… ussignùr che fame…

Blimunda: Lunga per sughetti di pomodoro veloci e poco cotti o sughi di pesce (vongole in primis). Corta per sughi più elaborati o con formaggio fuso. Una dritta: quando fate gli spaghetti con le vongole, mettete nella pentola nella quale fate aprire le vongole una noce di burro e uno spicchio d’aglio. Poi filtrate l’acqua, fatela ridurre della metà e aggiungetela al sugo. E’ una perla del mio pescivendolo di Varazze. YUM!

Alberto: Corta. “Parpaiui cun e teghe”. Farfalle fatte a mano e bollite con i baccelli dei fagioli ancora teneri. Condite con pomodoro fresco che ha visto appena appena la padella con olio (taggiasco).

MissPansy: I paccheri come li vedi? Naturalmente al sugo o con la ricotta! Poi però se parliamo di pesce vanno (a parte gli gnocchi che scivolano in bocca mmm) certamente le linguine (le adoro!). In particolare le condisco con un sughetto fatto con gamberoni, mazzancolle, cozze, vongole (o anche le telline) e naturalmente tanto prezzemolo spolverato e pomodorino . Per i formati speciali uso anche la calamarata, di solito condita con zucchine e gamberetti . Queste ultime due le innaffiamo con un buon bianco (qui usiamo o una falanghina o un moscato di terracina prevalentemente, ma non faccio nomi eheheh

Maxime: A seconda del tipo di pasta c’è un condimento che preferisco. Ma a scegliere, proprio no, non ci riesco. Ne sparo due a caso: mezzi rigatoni con sugo di panocchie e spaghetti con pomodorini freschi e mozzarella. Poi se sconfiniamo nel campo pasta all’uovo e pasta ripiena, posso andare avanti fino a domattina.

Radiowaves: Lunga, corta, media, mediocorta, mediolunga, cortolunga, lungocorta, fresca, secca, all’uovo, ajo, ojo e peperoncino, carbonara, puttanesca, al ragù, al pesto, zucchine e gamberetti, al tocco, al nero di seppia, al trito di pesce, al pomodoro, in bianco, alla ricotta, ai quattro formaggi, a tutti gli altri formaggi, ai frutti di mare. Purché sia PASTA!

Regulus: Ieri ho comprato 15kg di pasta, pensa un po’: vermicelloni, stelline, corallini, gomiti, mezzi gomiti, penne regine, sedani rigati e fusilli. Odio i bucatini, le rotelle, le conchigliette e la pasta mista. Due giorni fa sono stato ospite di un amico blogger, in cambio ho cucinato le penne rigate con panna, pesto (fatto da me) e gamberetti. S’è fatto la scarpetta pure nel mio piatto :)

Caravaggio: personalmente proporrei 2 ricettine che troverete nel mio blog di cucina  , in archivio di settembre , penne al pepe verde, oppure il pesto delle madonie

A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.


58 Replies to “Per la serie: i Grandi Quesiti”

  1. Secondo me dipende dal condimento.
    La carbonara mi piace con le penne rigate.
    Le mezze maniche e le conchiglie col ragù.
    Gli spaghetti con il pomodoro o le vongole.
    I sedanini con zucchine e gamberetti.

    …ma, da brava veneta, adoro in assoluto i “bigoi in salsa”!!!!

  2. Mi piace tutta, ma se devo scegliere: ditaloni con dadini di patate rosolate in olio aglio e rosmarino!!

  3. Mio marito corta, io lunga, cerco di accontentarlo spesso ma davanti alle linguine si inchina anche lui.
    Ricetta semplice semplice:
    rosolare in una padella 2 spicchi d’aglio tagliati a rondella, olio, peperoncino, aggingere della salsa di pomodoro, sale qb,
    in un padellino rosolare del pangrattato con un filo d’olio, mescolando spesso per nn farlo bruciare.
    Scolare le linguine (anche le reginelle sono perfette) sploverarle con un pò di pangrattato, saltarle nella padella con il sugo.
    A tavola servire il pangrattato al posto del formaggio.
    Buon appetito.:D

  4. Spaghetti Del Pescivendolo

    400 G Pasta Tipo Spaghetti – 1 Barattolo Olive Nere – 1 Scatola Acciughe Sott’olio – 1 1/2 Vasetti Panna Da Cucina – Olio D’oliva

    Mettere in un pentolino l’olio di oliva, le acciughe sminuzzate e tutte le olive nere anch’esse tagliate in piccoli pezzi. Cuocere a fuoco moderato per 5 minuti, fino a che le acciughe si sono sciolte nell’olio. Scolare la pasta, unire il condimento, mescolare ed unire la panna. Si serve senza formaggio grana sopra.

    Spaghetti Al Tonno
    400 G Pasta Tipo Spaghetti – 100 G Tonno Al Naturale – 1/2 Limone (succo) – Olio D’oliva – Origano – Sale

    In acqua bollente e salata versare gli spaghetti interi, portarli alla cottura desiderata e scolarli; nel frattempo ridurre il tonno a pezzetti e insaporirlo con limone, origano, olio . Condire gli spaghetti bollenti.

    Spaghetti Al Sugo Di Pane

    300 G Pasta Tipo Spaghetti – 2 Spicchi Aglio – 1 Cucchiaio Prezzemolo Tritato – 2 Cucchiai Pangrattato – 6 Cucchiai Olio D’oliva – 4 Filetti D’acciughe – 1 Pezzetto Peperoncino – Sale

    Cuocete la pasta in acqua salata, togliendola al dente. Tritate l’aglio e soffriggetelo con il prezzemolo nell’olio messo in una larga padella. Aggiungete le acciughe tritate, il pangrattato e mescolate finche’ ha preso colore. Unite anche il peperoncino; scolate gli spaghetti, aggiungeteli al sugo e mescolate a fiamma media finchè saranno amalgamati al condimento.

    come puoi vedere è tutta pasta lunga…non perchè la preferisco…ma perchè oggi sono per la spaghettata
    le ricette sono semplici,veloci, con ingredienti molto comuni….pensate…chi va perennemente al GALOP….

  5. La lunga, non troppo sottile, magari uno spaghettone o un bucatino, e la corta, basta che non siano farfalloni o ruote. Quanto al condimento…beh….stupitemi :D

  6. Dipende dalla stagione e dal condimento. Per le insalate estive, la pasta corta. Per il resto uso per lo più quella lunga. Linguine al pesto, oppure con aglio, olio, peperoncino e pochi pomodorini pachino. Bucatini all’amatriciana…
    Mi limito ad elencare le classiche…
    Buon fine settimana :-)

  7. “a secco” è la pasta fatta tipo risotto; preparo il sugo, poi butto la pasta nella padella e la faccio cuocere in poca acqua o brodo leggero, aggiungendone di tanto in tanto.
    Ci mette un po’ a cuocersi, ma ne vale la pena ;-)

  8. Sella all’Orloff

    ’ una portata pantagruelica , inventata su misura dai cuochi francesi per una visita
    di un principe russo, appunto il Principe Orloff., presso la corte di un re Francese.
    Ingredienti: una sella intera di un manzo, tanto per cominciare come porzione di carne.
    Burro, olio e del grasso di maiale pestato con l’aglio, cotenne di maiale tagliate sottili .
    Due o tre tartufi bianchi di proporzioni gigantesche
    Funghi, tanti grossi e corposi
    Un enorme muscolo di carne che possa entrare nella sella a mò di treno sotto una galleria.
    Besciamelle, burro fuso, formaggio fresco da sciogliere.
    Dopo aver soffritto il grasso di maiale e le cotenne con abbondante cipolla, lasciarle cuocere ben bene in modo che tutto il grasso si sia amalgamato e poi metterlo da parte.
    Preparare la cottura dei funghi , sempre con burro e olio , tagliarli a pezzi, ma non piccoli.
    Cuocere e mettere da parte.
    Tagliare a scaglie i tartufi e metterli da parte.
    Preparare abbondante besciamelle e sempre a parte, tenere in caldo il formaggio fuso
    Prendere la sella ed appoggiarla su una pentola bassa del diametro di 80 cm e più, dove prima si è sparso dell’abbondante olio. Spennellare la sella con un preparato di olio, pepe, aromi vari , sale.ed il formaggio fuso.

    Inserire il pezzo di muscolo all’interno della sella, lasciando abbondanti cm di spazio tra la sella ed il muscolo.
    Riempire lo spazio con i grassi di maiali sciolti, funghi, besciamelle,
    Per ultime tutte le scaglie dei tartufi. Tra la sella ed il muscolo non ci deve essere spazio.
    Inserire la sella nel forno e cuocere per un giorno intero.

    La portata che verrà messa poi su un letto di rose, sarà accompagnata ed abbellita da mele intere, aranci ,mele cotogne, patate inserite con un punteruolo a distanza in modo da creare un disegno molto suggestivo
    Entrerà trionfante sulle spalle di paggetti vestiti in tinta con i colori della frutta e delle rose.

    Secondo me il difficile della ricetta, è trovare i paggetti…

  9. Corta! Sempre, possibilmente.
    In questa stagione amo farla, ad esempio, così, ma puoi spulciare qui se occorrono altre idee. :-)
    Galòp incasinato pure da queste parti, sob.
    Strucòtti :-*

  10. Ve possino! Volete farmi schiattare di rabbia? Io mangio tutto frullato ma la pasta mi rifiuto di umiliarla nel frullatore e, così, non la mangio… Perfidi! ;-)***

  11. Princy, desculpe…La prossima volta parleremo di zuppe e minestroni, quelli van bene anche frullati, e magari troverai idee nuove per il menu! ;-*****

  12. dipende dal condimento
    linguine con sughi a base di pesce,
    trofie o gnocchetti sardi al pesto
    orecchiette con broccoli
    penne rigate ,rigatoni o sedanini o fusilli corti salsa di noci , alla genovese e condimenti densi esempio a base di carne o verdure
    farfalle con la panna
    e spaghetti con pomodoro fresco oppure aglio -olio e peperoncino

  13. corta, sempore corta, tranne che per gli spaghetti aglio e ojo.

    Ricetta ultima arrivata buonisssimisssima!

    Ingredienti:
    rughetta (un mazzetto)
    fiori di zucca (un mazzetto a persona)
    olio
    sale
    peperoncino
    aglio
    pesto siciliano ai pistacchi (non facilissimo da reperire, ma abbastanza comune altrimenti doppia ricetta: una solo pistacchi olio sale e pepe frullati insieme e l’altra anche con basilico, aglio e un po’ di prezzemolo oltre ai suddetti ingredienti)

    Preparazione:
    Scottare in pochissima acqua salata la rughetta assieme ai gambi dei fiori di zucca per ammorbidirli.
    Soffriggere in olio 2 spicchi d’aglio (con un po’ di peperoncino) e unire i fiori tagliati. Quando sono dorati aggiungere gambi e rughetta e continuare a cuocere.
    Mettere a bollire la pasta (corta) ed una volta scolata versarla nel tegame delle ferdure, aggiungere tre cucchiai di pesto ai pistacchi e mescolare sul fuoco vivo.
    SErvire immediatamente.

  14. Concordo con Pievigina: dipende dai condimenti.
    Nella mia dispensa non mancano mai spaghetti n.5, pennette rigate e fusilli bucati corti. Questi ultimi perché imprigionano nelle loro spirali i diversi condimenti, anche i più veloci da preparare. Bé, quindi se proprio devo dare una medaglia alla pasta secca, in questo periodo la darei ai fusilli bucati corti.
    Per l’universo delle paste all’uovo, almeno qui in Romagna, è tutta un’altra storia…

  15. Pasta corta! oggi ho fatto le penne all’amatriciana, ma il mio piatto forte sono le linguine con gli scampi alla buzara (ricetta veneta che ho imparato a Chioggia).
    Si fa rosolare l’aglio in un tegame con un po’ d’olio. si aggiungono gli scampi e si fanno sfumare con il vino bianco. Poi si aggiunge la passata di pomodoro, un pizzico di sale e peperoncino secondo i gusti (ma l’originale è parecchio piccante!). Cuocere la pasta, condire bene con la salsa di pomodoro e sopra adagiare gli scampi.

  16. bucatini all’amatriciana, se proprio dovessi esser costretto ad una scelta…
    ma pure al pesto, cacio e pepe, aglio oglio e una pigna di peperoncino e prezzemolo pure, pancetta e rosmarino, carbonara, pomodoro capperi e olive nere,… ussignùr che fame…

  17. che voglia di pasta!
    Che dire dei fusilli bucati lunghi..uhm
    che dire dei capelli d’angelo al burro e parmiggiano..uhm
    e la pasta fritta..uhm

  18. Lunga per sughetti di pomodoro veloci e poco cotti o sughi di pesce (vongole in primis). Corta per sughi più elaborati o con formaggio fuso. Una dritta: quando fate gli spaghetti con le vongole, mettete nella pentola nella quale fate aprire le vongole una noce di burro e uno spicchio d’aglio. Poi filtrate l’acqua, fatela ridurre della metà e aggiungetela al sugo. E’ una perla del mio pescivendolo di Varazze. YUM!

  19. il problema è un altro invece. metti che sei una buona forchetta, metti che non sai decidere, metti che sia la pasta lunga sia la pasta corta ti sono indifferenti nel senso che son buone uguali…certo alcune con determinati condimenti e preparazione stanno meglio di altre….
    Insomma è un bel dilemma. Anche perchè mi piace sperimentare i formati in combinazioni che non ti aspetti…

    ops ora son pure a dieta e mi è venuta una gran fame con questo post

  20. Corta. “Parpaiui cun e teghe”. Farfalle fatte a mano e bollite con i baccelli dei fagioli ancora teneri. Condite con pomodoro fresco che ha visto appena appena la padella con olio (taggiasco).

  21. mmm naturalmente dipende Pla’!
    I paccheri come li vedi? Naturalmente al sugo o con la ricotta!

    Poi però se parliamo di pesce vanno (a parte gli gnocchi che scivolano in bocca mmm) certamente le linguine (le adoro!). In particolare le condisco con un sughetto fatto con gamberoni, mazzancolle, cozze, vongole (o anche le telline) e naturalmente tanto prezzemolo spolverato e pomodorino .

    Per i formati speciali uso anche la calamarata, di solito condita con zucchine e gamberetti .

    Queste ultime due le innaffiamo con un buon bianco (qui usiamo o una falanghina o un moscato di terracina prevalentemente, ma non faccio nomi eheheh)

  22. A seconda del tipo di pasta c’è un condimento che preferisco. Ma a scegliere, proprio no, non ci riesco. Ne sparo due a caso: mezzi rigatoni con sugo di panocchie e spaghetti con pomodorini freschi e mozzarella. Poi se sconfiniamo nel campo pasta all’uovo e pasta ripiena, posso andare avanti fino a domattina.

  23. Lunga, corta, media, mediocorta, mediolunga, cortolunga, lungocorta, fresca, secca, all’uovo, ajo, ojo e peperoncino, carbonara, puttanesca, al ragù, al pesto, zucchine e gamberetti, al tocco, al nero di seppia, al trito di pesce, al pomodoro, in bianco, alla ricotta, ai quattro formaggi, a tutti gli altri formaggi, ai frutti di mare.
    Purché sia PASTA!

  24. Ieri ho comprato 15kg di pasta, pensa un po’: vermicelloni, stelline, corallini, gomiti, mezzi gomiti, penne regine, sedani rigati e fusilli. Odio i bucatini, le rotelle, le conchigliette e la pasta mista.

    Due giorni fa sono stato ospite di un amico blogger, in cambio ho cucinato le penne rigate con panna, pesto (fatto da me) e gamberetti. S’è fatto la scarpetta pure nel mio piatto :)

  25. ..placida è come per i capelli, c’è chi sta bene con il taglio corto e chi con il capello lungo…
    io non disdegno cambiare pettinatura!
    :) nez

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.