Il Vero Capodanno

 

Esattamente un anno fa scrivevo:

E’ da un bel po’ che un pensiero mi frulla pel capìno…
Secondo me il Capodanno Vero non è il 31 dicembre, ma il 31 agosto.
Sì lo so che anche a settembre si posson fare vacanze però…

Però le scuole oggi iniziano dal 10/9 circa in poi (mica come quand’ero piccola, “E’ il Primo Ottobre a scuola si va…“: chi la ricorda fra voi? :-).

I
progetti e gli appuntamenti fatti e presi a giugno-luglio vengono rimandati sempre con la frase “Decidiamo tutto ai primi di settembre”.

A settembre riorganizziamo casa, impegni, esistenze.

Insomma: settembre è – in tutto e per tutto – come fosse Capodanno.

Un Capodanno molto meno mondano e decisamente più interiore, intimo: un Capodanno in cui non è obbligatorio divertirsi, ma riflettere riordinando le idee.

E allora, come ogni Primo dell’Anno che si rispetti, giochiamo a fare progetti e sogni: volete?

Dichiariamo qui come abbiamo intenzione d’affrontare il nuovo anno che ci attende.
Esprimiamo i nostri sogni e le nostre speranze, anche le più improbabili e fiabesche.

E’ un gioco, no? Tutto è possibile, nel Regno della Fantasia e dei Sogni.

Basta anche che solo l’idea regali un po’ di serenità e allegria.

Chi l’ha detto che dobbiamo per forza essere sempre razionali, seri, quadrati e soprattutto “adulti”?

Eh? Giochiamo, dai! E chissà che, proprio perché è un gioco, la Fortuna non ci dia una mano a realizzare quasi tutto ciò che di bello e buono desideriamo…

Si è realizzato quello che volevate allora?
E per questo Nuovo Anno, cosa volete/progettate/sognate?

 

 

 

Luna e Galòp

Indovinate un po’?

Sì, sono di nuovo al galòp per lo stivale.
No, non è vacanza.
Sì, torno presto, domani (spero).

Arriverò con la Luna dei Regalini, che sarà appunto martedì 28.

Intanto pensate ai 3 desideri da chiederle.

luna.jpg

Vi bacio uno a una,
vostra
Mitì