Perché si dice: Tornare con le pive nel sacco

Significa rimanere delusi e umiliati per non avere ottenuto ciò che si voleva.

Le origini sono due; la prima si riferisce agli eserciti sconfitti, che ritornavano in silenzio senza suonare le trombe o le cornamuse di vittoria, che restavano chiuse nei loro sacchetti di custodia o negli zaini detti anche “sacchi”.

La seconda origine deriva invece  dagli zampognari che in periodo natalizio andavano, e ancora vanno, nelle città e nei paesi vicini a suonare i loro strumenti tipici (zampogne, ciaramelle, e cornamuse: “pive” in generale) per raccogliere un po’ di danaro.

Anticamente accettavano anche altri doni, cibo e vestiti, che riponevano in un sacco di iuta.

Se i doni erano pochi, nel sacco semivuoto c’era spazio anche per le pive.

© Mitì Vigliero

A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.


19 Replies to “Perché si dice: Tornare con le pive nel sacco”

  1. Finalmente! Mi sono sempre domandato cosa c’entrassero le pive col sacco. Grazie!

  2. richiesta di chiarimenti..politicamente scorretti….la lettura è consigliata esclusivamente ai maggiorenni…trattasi di turpieloquio

    la derivazione…”prenderlo in saccoccia”..allora non ha un senso..cosa si prende se il sacco,o saccoccia, è vuoto…???????
    e poi…l’ulteriore derivazione…”prenderlo in quel posto”…deriva dal fatto che quello che lo deve prendere in saccoccia e un poco sbadato e magari si dimenticato il sacco
    con le pive…”a quel paese”…?????

  3. siccome tornare con le pive nel sacco e strettamente collegato con …”a quel paese”…. qui c’è un a quel paese doc…

    http://www.youtube.com/watch?v=WJfk7FAc1gI

    …ora vi saluto…vado di fretta…devo andare..a quel paese..

    BUON FINE SETTIMANA…Placida..un bacio e un grazie per le tante cose che scrivi..

  4. visto che ti sei preparata sull’argomento ci puoi dire anche cosa vuol dire “piva piva l’olio di oliva” ?

  5. Luca, Piva piva l’olio d’oliva? So solo che è un’antica ninnananna lombarda, un tempo conosciutissima e ripresa da Mozart nelle Nozze di Figaro. Dato che nel testo si parla anche del bambin gesù, credo che le “pive” siano state messe per ricordare il periodo natalizio, e l’olio d’oliva serva solo per far rima con loro (piva-oliva):-*

  6. ecco, ho scoperto anche cosa significa piva; mia madre mi cantava piva piva olio d’olio per prendermi in giro quando mi mettevo il dito in bocca, grazie placida!!

  7. Davvero interessante..! Mi sono sempre chiesta cosa c’entrassero le pive col sacco

  8. Scusa, ma anche dopo aver letto tutto, ancora non sono riuscita a capire cosa siano esattamente “le pive ” !!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.