10 sere con Nero ed Archie

Mi sono fatta un regalo; arrivato ora ora col corriere.

Passerò 10 sere non solo in compagnia di Tino Buazzelli e Paolo Ferrari, ma anche di Paolo Graziosi, Giusi Raspani Dandolo, Carla Gravina, Aroldo Tieri, Renzo Palmer, Massimo Serato, Mario Pisu, Aldo Giuffrè, Carmen Scarpitta, Paola Borboni, Ugo Pagliai, Edmonda Aldini, Giampiero Albertini, Mario Carotenuto, Pupo De Luca, Mario Maranzana, Eros Pagni, Roberto Pistone, Enzo Garinei

Dove mai oggi potrei trovare in televisione un cast così valido e brillante?

Va là che siam stati fortunati noi, la “generazione dei ricordi in bianco e nero“…
 

E voi, che ricordi avete in bianco e nero?

 

***

 

Fully53: Sicuramente Nero Wolfe con la massima nostalgia. E subito dopo il Maigret di Gino Cervi, i film di Totò, di Peppone e Don Camillo, le commedie di Eduardo, Gilberto Govi (per me quasi incomprensibile, sob) e Cesco Baseggio. … e dimenticavo: “I Promessi Sposi” con Nino Castelnuovo e Paola Pitagora e Alberto Lupo in “E le stelle stanno a guardare

Angela: Belfagor (Juliette Greco). Che incubi da bimba, stavo da mia nonna e le zie giovani mi facevano spaventare :(

Lesorja: E Alberto Manzi, maestro elementare che ha insegnato a scrivere e a leggere a moltissimi Italiani? “Non è mai troppo tardi” era un appuntamento fisso, non fosse altro per vederlo disegnare con inarrivabile maestria sulla lavagna bianca con il carboncino nero, illustrando le cose che intendeva insegnare. Il maestro che tutti avremmo voluto.

Beppe: Ho quasi tutti i ricordi a colori; di bianco e nero mi rammento solo una vecchia tv che avevamo in casa, che oltre a essere b/n era anche moooolto malandata: le partite di calcio sembravano un’accolita di matti, tutti con la stessa maglia, che si contendevano la palla.

Primo Casalini: Walter Chiari, non solo nel Sarchiapone, ma anche come Marlon Brando muscolare e pensoso, e quando faceva le svariate espressioni recitative di Werner Bentivegna (sempre e soltanto una sola). Che spreco di talento!

Sciura Pina: Mi sento molto datata: Il tenente Sheridan, Rin Tin Tin, Giovanna la nonna del Corsaro Nero, la Pisana e (oltre a tutto il resto) Tito Stagno e la notte dello sbarco sulla luna

Roger: Ritornando ai mei ricordi in bianco e nero di bimbo televideo dipendente dico…Rin Tin Tin e Torna a casa LassieIl giornalino di Gian Burrasca, con Rita Pavone, Ivo Garrani, Valeria Valeri, poi Giallo ClubL’ Isola del tesoro, con Corrado Pani – Ivo Garrani – Roldano Lupi – Ubaldo Lay – Leonardo Cortese – Arnoldo Foa

Grazitaly: Sicuramente Carosello e ‘Belfagor, il fantasma di Louvre’anche se ero piccolissimo li ricordo ancora benissimo.

Samuele Silva: Sinceramente non ho grossi ricordi in bianconero. Mi ricordo il Toro dello scudetto, 1975/76, mi ricordo Graziani e Pulici che alzano lo scudetto. Ma in realtà le mie prime immagini sono dedicate alla TV dei ragazzi, sulla RAI, alle quattro del pomeriggio. Ed era già a colori…

Pispa: ugo pagliai, paola pitagora, ungaretti che fa l’introduzione all’Odissea con bekim fehmiou. “ombretta sdegnosa del missisipì”, gianburrasca.. sono tantissimi, allora la guardavo la tivù, anche quegli sceneggiati che ora temo e sfuggo! :)

Marchino: “Cochi e Renato ne ” Il poeta e il contadino” -mitici- e poi “Ritratto di donna velata” -che fifa- e “Milleluci” e “Senza rete” e “Dov’è Anna” e Veronelli con Ave Ninchi che parlavano di cucina (altro che “La prova del cuoco”) e Tito Stagno che racconta l’allunaggio dell’Apollo 11 -The eagle has landed– e “Giocagiò” e “Quelli della girandola” e “Saturnino Farandola” e “Arsenio Lupin” e “Chissà chi lo sa” e il Gatto Arturo e “Il Dirodorlando” e…

Florianopolis: Per me non passeranno mai di moda le immagini di Totò,Stanlio&Olio, le Simpatiche Canaglie e Furia!!! Adorabili vecchie pellicole!

Sioux: Mi piaceva tantissimo Ellery Queen. Un giallo molto soft. Se non sbaglio andava in onda il martedì sera.
Roba di quando avevo 8 o 9 anni…!

Sciroccata: Pochissimi ricordi in bianco e nero, sicuramente totò e peppino e Marcellino pane e vino.Brianzolitudine: La serie de:  La donna di Picche La donna di Quadri La donna di Cuori La donna di Fiori
Il magico Alverman: Don Cristobal, voglio sposar tua figlia…E poi la trasmissione “Avventura” ne la tv dei ragazzi, con quella stupenda “She came in through the bathroom window” in sigla iniziale dei Beatles cantata da Joe Cocker”, mentre la telecamera passava zoomando…
E Salty Dog” dei Procol Harum come sigla finale. Che atmosfera… Ero giovane e mi sentivo onnipotente, finita quella trasmissione.La serie de:  Don Cristobal, voglio sposar tua figlia…E poi la trasmissione ne la tv dei ragazzi, con quella stupenda “” in sigla iniziale dei Beatles cantata da Joe Cocker”, mentre la telecamera passava zoomando…E ” dei Procol Harum come sigla finale. Che atmosfera… Ero giovane e mi sentivo onnipotente, finita quella trasmissione.

Blulu: Accidenti dovrei lasciarti una lista lungalunga, che parte minimo dal 1969…pensa che proprio ieri sera mi è venuta in mente in versione B&W ….Minnie Minoprio, te la ricordi?

Pispa: e le comiche di tognazzi e vianello?
e nicola arigliano e il maestro lelio luttazzi?
le orchestre televisive all’inizio, non vorremo dimenticarle.. poi si scoprì che anche lì circolava droga e tutto non era così semplice e puro come ci sembrava, ma insomma :))

Mitì: E le favolette suonate al piano di Enrico Simonetti? ;-)

Luca: Don Diego della Vega….Zorro
una partita della nazionale persa due a uno mi pare con l’Inghilterra(?) gol di fabio capello vista con nonno e suo fratello:)
la sigla delle cinque quando cominciavano le trasmissioni terminate con il tg delle 13
poi non ho molti altri ricordi sul b/w però ricordo la prima televisione a colori una Voxon grigia e la prima trasmissione televisiva vista Gran premio Moto di Assen Olanda vinta da Virginio Ferrari direi 1978

Aquatarkus: Toh! Nel mio Hard disk estraibile si possono trovare nell’ordine: La freccia Nera (con Loretta Goggi ragazzina), Il segno del Comando, A come Andromeda, la Cittadella. Malombra e I racconti di Padre Brown (con Renato Rachel. I ricordi si appannano gli Hard Disk no.

 

A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.


59 Replies to “10 sere con Nero ed Archie”

  1. Io appartengo alla generazione che ha già i ricordi a colori, però quei nomi (quasi tutti) li ho ben presenti…….Sì siete stati fortunati, circondati da professionalità colte e preparate, e personalità e talenti veri e non costruiti a tavolino da scuderie stile Lele Mora…..(e ti ringrazio perché mi hai dato l’idea di cosa regalare a mio padre per il compleanno!!!)

  2. ZiaPaperina, già, scuderie…Io le chiamerei “batterie”. Quelli citati lassù eran tutti cavalli di razza, mica polli d’allevamento ;-D (vedrai che ne sarà felice!)

  3. Sicuramente Nero Wolfe con la massima nostalgia. E subito dopo il Maigret di Gino Cervi, i film di Totò, di Peppone e Don Camillo, le commedie di Eduardo, Gilberto Govi (per me quasi incomprensibile, sob) e Cesco Baseggio.

  4. … e dimenticavo: “I Promessi Sposi” con Nino Castelnuovo e Paola Pitagora e Alberto Lupo in “E le stelle stanno a guardare”

  5. Belfagor (juliette Greco). Che incubi da bimba, stavo da mia nonna e le zie giovani mi facevano spaventare :(

  6. Fully, quello che ricordo meno è “E le stelle stanno a guardare”…Forse era colpa del periodo (a nanna dopo carosello! per tutte le elementari…
    ;-*)

  7. E Alberto Manzi, maestro elementare che ha insegnato a scrivere e a leggere a moltissimi Italiani? “Non è mai troppo tardi” era un appuntamento fisso, non fosse altro per vederlo disegnare con inarrivabile maestria sulla lavagna bianca con il carboncino nero, illustrando le cose che intendeva insegnare. Il maestro che tutti avremmo voluto.

  8. anche io ho quasi tutti i ricordi a colori; di bianco e nero mi rammento solo una vecchia tv che avevamo in casa, che oltre a essere b/n era anche moooolto malandata: le partite di calcio sembravano un’accolita di matti, tutti con la stessa maglia, che si contendevano la palla.

  9. Walter Chiari, non solo nel Sarchiapone, ma anche come Marlon Brando muscolare e pensoso, e quando faceva le svariate espressioni recitative di Werner Bentivegna (sempre e soltanto una sola). Che spreco di talento!

    saluti
    Primo Casalini

  10. Mi sento molto datata:
    Il tenente Sheridan, Rin Tin Tin, Giovanna la nonna del Corsaro Nero, la Pisana e (oltre a tutto il resto) Tito Stagno e la notte dello sbarco sulla luna

  11. Primo, tesoro! Perdona se non ti ho ancora risposto, ma vivo decisamente nel marasma più che nel galòp in queste settimane…Però ho visto tutto, e apprezzato (splendidi i “momenti”!) :-**

  12. ritornando ai mei ricordi in bianco e nero di bimbo televideo dipendente…

    dico…Rin Tin Tin…..e…Torna a casa Lassie… Il giornalino di Gian Burrasca, con Rita Pavone, Ivo Garrani, Valeria Valeri..poi….Giallo Club…con Ubaldo Lay……e ce ne sarebbero molti altri….ma mi fermo qui…bei tempi

  13. aggiunta…L’ Isola del tesoro..con…
    Corrado Pani – Ivo Garrani – Roldano Lupi – Ubaldo Lay – Leonardo Cortese – Arnoldo Foa…

  14. Roger, non eravamo bimbi televideo dipendenti dai…Un po’ c’erano molte meno ore di trasmissione, ma soprattutto i nostri genitori ci permettevano solo di vedere la tv dei ragazzi alle 17, qualche rarissimo sceneggiato, qualche studio uno o amico del giaguaro. Ma di solito alle 9, max 9,30, a letto!

  15. Sicuramente Carosello e ‘Belfagor, il fantasma di Louvre’anche se ero piccolissimo li ricordo ancora benissimo.

  16. vero…verissimo…la frase famosa era…
    “…Carosello…. e a letto…!!! ”
    comunque fra i miei ricordi di ragazzo affiora anche la fantozziana Corazzata Potemkin…e mi pare commentata con la voce di Arnoldo Foà….mi pare , ma non sono sicuro…

  17. ora sicuramente ho dimostrato che nacqui nel quaternario….ma dimostro almeno 10 anni di meno….dicono..

  18. Sinceramente non ho grossi ricordi in bianconero. Mi ricordo il Toro dello scudetto, 1975/76, mi ricordo Graziani e Pulici che alzano lo scudetto. Ma in realtà le mie prime immagini sono dedicate alla TV dei ragazzi, sulla RAI, alle quattro del pomeriggio. Ed era già a colori…

  19. Mi ricordo anche le poesie di Ungaretti. Ma se non sbaglio si parla di anni 60 e quindi è sicuramente il ricordo di una replica…

  20. ugo pagliai, paola pitagora, ungaretti che fa l’introduzione all’Odissea con bekim fehmiou.
    “ombretta sdegnosa del missisipì”, gianburrasca.. sono tantissimi, allora la guardavo la tivù, anche quegli sceneggiati che ora temo e sfuggo! :)

  21. “Cochi e Renato ne ” Il poeta e il contadino” -mitici- e poi “Ritratto di donna velata” -che fifa- e “Milleluci” e “Senza rete” e “Dov’è Anna” e Veronelli con Ave Ninchi che parlavano di cucina (altro che “La prova del cuoco”) e Tito Stagno che racconta l’allunaggio dell’Apollo 11 -The eagle has landed- e “Giocagiò” e “Quelli della girandola” e “Saturnino Farandola” e “Arsenio Lupin” e “Chissà chi lo sa” e il Gatto Arturo e “Il Dirodorlando” e…

  22. Anche io son troppo piccola per avere ricordi in bianco e nero, ma mi incantano quelle repliche che ogni tanto danno sui canali del satellite, di programmi davvero spettacolari, che comunicavano davvero con gli spettatori, tramite musica, immagini, parole. Quello era cinema casalingo, impeccabile. Ahi, come dovrebbero imparare da quello, gli incapaci d’oggi! Pagati fior di quattrini per dire tre idiozie a casaccio e, di tanto in tanto, litigare un po’ con qualcuno. Ma che vergogna.

  23. Grazie Placida Signora.
    Chi me l’avrebbe detto che in età
    avanzata avrei avuto il piacere di
    fare compagnia ad una persona così viva,
    così divertente, così acuta come questa
    Placida Signora.

  24. Auguri meravigliosa donna Placida! Per me non passeranno mai di moda le immagini di Totò,Stanlio&Olio, le Simpatiche Canaglie e Furia!!! Adorabili vecchie pellicole! Un saluto al peperoncino- calabro s’intende!
    Florianopolis

  25. uh, ma allora lo fate apposta a rivangare!! ;-D
    il tenente sheridan, a come andromeda, e poi le commedie … che andavano in prima serata (anche se la prima serata iniziava alle 21.30 io ero una bimba-gufo e mi guardavo tutte le trasmissioni, altroché a letto dopo carosello!!)ora le commedie non le trasmettono prima dell’una e trenta e mi addormento a metà :-(

  26. Elisa, sei una giovane saggia :-* Talvolta penso che oggi non sia “colpa” di nessuno se non della maggioranza del pubblico, che richiede proprio lui cose di livello inferiore. In ogni campo…

  27. Paolo, sei un tesoro. .-) Ma va là età avanzata…Piuttosto dimmi: da quale inizio dei 10? Non c’è un ordine, mi pare…Baci a tutti! :-***

  28. mi piaceva tantissimo Ellery Queen. Un giallo molto soft. Se non sbaglio andava in onda il martedì sera.
    Roba di quando avevo 8 o 9 anni…!
    ciao Placida ;D

  29. La serie de:

    La donna di Picche
    La donna di Quadri
    La donna di Cuori
    La donna di Fiori

    Il magico Alverman: Don Cristobal, voglio sposar tua figlia…

    E poi la trasmissione “Avventura” ne la tv dei ragazzi, con quella stupenda “She came in through the bathroom window” in sigla iniziale dei Beatles cantata da Joe Cocker”, mentre la telecamera passava zoomando…

    E “Salty Dog” dei Procol Harum come sigla finale. Che atmosfera… Ero giovane e mi sentivo onnipotente, finita quella trasmissione.

  30. accidenti dovrei lasciarti una lista lungalunga, che parte minimo dal 1969……
    pensa che proprio ieri sera mi è venuta in mente in versione B&W ….Minnie Minoprio, te la ricordi?

  31. e le comiche di tognazzi e vianello?
    e nicola arigliano e il maestro lelio luttazzi?
    le orchestre televisive all’inizio, non vorremo dimenticarle.. poi si scoprì che anche lì circolava droga e tutto non era così semplice e puro come ci sembrava, ma insomma :))

  32. Don Diego della Vega….Zorro
    una partita della nazionale persa due a uno mi pare con l’Inghilterra(?) gol di fabio capello vista con nonno e suo fratello:)
    la sigla delle cinque quando cominciavano le trasmissioni terminate con il tg delle 13
    poi non ho molti altri ricordi sul b/w però ricordo la prima televisione a colori una Voxon grigia e la prima trasmissione televisiva vista Gran premio Moto di Assen Olanda vinta da Virginio Ferrari direi 1978

  33. Toh! Nel mio Hard disk estraibile si possono trovare nell’ordine: La freccia Nera (con Loretta Goggi ragazzina), Il segno del Comando, A come Andromeda, la Cittadella. Sono in fase di scaricamento Malombra e I racconti di Padre Brown (con Renato Rachel. I ricordi si appannano gli Hard Disk no.

  34. Le puntate di Nero Wolfe sono bellissime. Per alcune però una serata non basta, visto che 9 episodi su 10 sono divisi in due puntate.

    Oltre a Nero Wolfe, ci sono altre belle serie “gialle” della RAI-ERI, per esempio il Maigret di Gino Cervi e Il Tenente Sheridan.

  35. Pingback: Sciura Pina » Blog Archive » Corsari e pirati.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.