Straneuropa: il nuovo blog di Marco Zatterin

E’ uno dei miei più cari amici.
Ha avuto per un bel po’ un blog dove parlava di musica, una delle sue passioni. L’altra sua passione è la storia, che gli fa scrivere libri meravigliosi.
Per anni alla Stampa, responsabile di Economia, ora ne è diventato il corrispondente da Bruxelles U.E.

E ha aperto un nuovo blogStraneuropa, pieno di storie tutte da seguire (per inquietarsi pure un po’… ;-); perché Marco ha il rarissimo dono di raccontare le cose, anche le più serie e difficili, con una raffinata e magica limpidezza, affascinando e divertendo sempre.

E chi volesse conoscerlo di persona, lo potrà trovare domani, sabato 3 marzo, alle ore 17,30 al Centro Incontri della Provincia di Cuneo, corso Dante 41, dove con Pierre Jonckheer e Albert Perduca (Alta Corte Europea, Magistrato della Corte Penale dell’Aia), nell’ambito di questa rassegna parlerà de “Il Malessere Europeo“.

(Se qualcuno dei blogger in zona  andrà, lo abbracci per favore fortissimo da parte mia (se è una bella fanciulla…i maschietti possono limitarsi a una vigorosa stretta di mano eh? ;-): purtroppo sono inchiodata qui per tutto il week end. )

Update

Zat nei commenti :
Grazie Placida e grazie a tutti voi. Prometto di essere la vostra antenna Straneuropea. Accetto consigli, sollecitazioni e problemi. Mi impegno a scrivere cose decenti sulle prime due e a risolvere i terzi (spero). Bisou. M
 

 

A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.


35 Replies to “Straneuropa: il nuovo blog di Marco Zatterin”

  1. Trafalgar è bello. Anche il Gigante del Nilo. E anche lui, oltre che bravo, vedo dalla fotina che è molto carino ;o)

  2. OT: Ohibò, mi hai inserito tra i tuoi link, alla voce “scienziati e comunicatori”, sono veramente sbalordito, nonchè esageratamente compiaciuto. ;)

  3. E poi, a onor del vero, non è che l’avessi fatto passar col colino, il tuo blogroll…
    Comunque, ti ringrazio.

  4. Grazie Placida e grazie a tutti voi. Prometto di essere la vostra antenna Straneuropea. Accetto consigli, sollecitazioni e problemi. Mi impegno a scrivere cose decenti sulle prime due e a risolvere i terzi (spero). Bisou. M

  5. In bocca al lupo a Marco per il nuovo blog.
    Noi siamo troppo lontani per abbracciartelo!
    Se il tuo “ok” si riferiva anche al contenuto della mail, allora procediamo!
    Buon pomeriggio, carissima Signora.

  6. Straneuropa…bel nome per un blog..lo leggerò con strano interesse…che io…stranitaliano,cominciavo a sentirmi stranamente solo in questo mondo perfetto.. grazie Pla per la segnalazione e buon galop a lei in quel di Zena…

  7. stanotte ho fatto un brutto sogno…
    ho sognato che stavo guardando la luna e mentre stavo esprimendo i desideri la luna si è trasformata ed ha preso l’ aspetto della faccia di Pippo Baudo, senza parrucchino(orrendo) che mi diceva…”…Ancora due…ancora due…serate, dovrai vedere…e poi…il dopofestival…e poi lo speciale….e poi il documentario sulla sua storia…”

    e io, mentre il terrore e l’ ansia salivano, chiedevo…. “…PERCHE..????”

    mi rispondeva…”PERCHE…SANREMO E SANREMOOOO…”

    a quel punto ho iniziato a correre in preda al terrore, ma, nell’ oscurità mi sono perso, tutte le strade erano uguali, non sapevo dove ero e dove stavo andando….a un certo punto…svolto un angolo, e mi trovo in Piazza San Pietro piena di gente…tutti teleabbonati che aspettavano di essere canonizzati dal Papa…lo guardo…aveva la faccia di Del Noce…e stava dicendo che per questo periodo avrebbe proclamato una Settimana Santa e che avrebbe raddoppiato il canone ai canonizzati…la mia reazione è stata di fuggire…ma davanti a me si parano le guardie svizzere al comando di Michelle Hunzicher che gridando che l’ avevo sedotta e abbandonata, ordina loro di prendermi, io, mi difendo come un leone, li ho tutti addosso ma continuo lo stesso a sferrare pungi e calci…a un certo punto…visto che non riuscivano a fermarmi, uno sguaina la spada e…mi trafigge…sento il freddo dell’ acciaio che penetra………….a quel punto… mi sveglio…era mia moglie che spenta la tv era entrata a letto..e il freddo che sentivo erano i suoi piedi….

    io- “…finito…? ”
    lei-“si…”
    io-“…grazie..”
    lei-“?????….di cosa…????”
    io-“…niente…dormiamo…stavo sognando..”

    SANREMOOO….N’t’aregghe chiuuuuuu…!!!!!!!!!!!!!

  8. Pingback: EstroVersa » Il malessere europeo

  9. Pingback: e io che mi pensavo » Feet-walking bouillabaisse

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.