Bugie

da un’idea di Ramòn Gomez de la Serna , almeno per le prime dieci

-La mia modesta parola – Viaggi economici – Traduzione letterale – Giornale indipendente – Vietato parlare al conducente – Dimissioni irrevocabili – Lista degli autori che si sono consultati per scrivere questo libro – Giovane illibata – Nessuno mi aveva avvisato – Sono stato frainteso (R.Gomez de la Serna)

-Si tratta di basse illazioni – Mia nuora è simpatica – Indosso il perizoma perché è comodo –  Ma come ti sta bene quel vestito – Io non scrivo per il denaro –  Da domani mi metto a dieta – Non lo amo per i suoi soldi – Non mi piacciono le donne tettute – Non mi piacciono gli uomini accondiscendenti – Odio le luci della ribalta – Non guardo le altre donne/gli altri uomini – Prodotto inimitabile – Sarò muto come un pesce – Tu sei il mio secondo uomo – Il direttore è in riunione- Servizio 24 ore su 24 (Mitì

-Stavo per chiamarti io (Chamfort)

-Non guardo le mail da alcuni giorni (Imprecario

-Appartamento luminoso e immerso nel verde, con finiture di pregio e vista mare – Ti sei dimagrita? – Alla sposa: “Sei davvero splendida” – Il piacere è tutto mio (Maxime

-Sono una blogstar! – Ti vedo dimagrita! (Grazitaly

-Sì è bello/a, ma non è il mio tipo/a – Amore, con quel pigiamone e le ciabatte di pelo sei ancora più sexy (Gigi Massi

-Nuova pettinatura? Stai benissimo! Con quel taglio di prima sembravi una suora. – Prego, vai tesoro (all’automobilista incavolato che ti sta tagliando la strada) – Amore, non ho niente,non ti preoccupare, non sono arrabbiata, è una tua impressione (Mary

-C’erano le persone giuste – La vita dà, la vita toglie – Voglio prendere una pausa di riflessione – Sei cambiato (Angela)   

-Prof, io i compiti li ho fatti…Solo che ho dimenticato il quaderno a casa/mi è stato mangiato dal gatto/sono vittima di un inspiegabile furto!  (Tikka Masala

-Scusa, ma è un periodo incasinatissimo, non ho nemmeno il tempo di respirare – Sei tu che vuoi vedere il male anche dove non c’è. – Grazie, è buonissimo, ma sono piena. – Ti chiamo, non ti preoccupare. – Quanto vorremmo continuare, ma qui ci sono dei parenti simpaticissimi da cui bramiamo correre! (Saranno troppo famosi)

-Ma certo che lo leggo il tuo blog!!! (Bloggointestinale)

-No, guarda, a me, degli accessi, non me ne frega nulla. Il contatore non lo guardo nemmeno. le classifiche, che barba! Bloggo solo per divertimento, io. (Blogger Bugia) –
-La moglie imbufalita al marito perplesso: “Non ho niente, ti dico. Piantale di chiedere”. –
-Il romanziere di scarso successo (o l’aspirante romanziere): “Il libro di xxx? 600.000 copie al primo colpo? E’ tutto marketing”. –
-Io non sono un tipo vendicativo. Perdono ma non dimentico. Queste meschinità non mi toccano (categoria: varie) –
-Pettegolo, io?!?-
-Evasore, io? No, è lo Stato che mi taglieggia. (leggeremente o.t. “Vuole la ricevutina o lo sconticino? Lo sconticino sarebbe meglio, no?” realmente ascoltata in uno studio medico) – (Floria)

-Io pago le tasse fino all’ultima lira – Io non racconto mai balle (Michele Ainzara)

-E’ che ho perso le chiavi, il gatto ha vomitato sul tappeto, la casa mi è andata a fuoco e sono in ritardo di 20 minuti (Comidademama)

-Io te lo dico… ma mi raccomando, è un segreto e non lo sa nessuno! -Ti dispiace se questa sera vado a cena con la mia ex collega? – Andrea? E’ solo un amico… vorrei che tu lo conoscessi… (iMod)

-Non sono invidioso dell’acribìa di Mitì (Primo Casalini )

Acribìa? Mica ho bisogno, io, di andaremelo a cercare sul dizionario!
Tsè!!! (Ninni)

-Io col computer ci lavoro! (a chi mi chiede come mai sto tanto tempo al computer, vedi la mamma)(Catepol)

-” I compiti in classe…? Occaspita, ragazzi, li ho lasciati sulla scrivania corretti. Domani, sine dubio, ve li porto!!!!!!!!!!!” (Lilas)

-Io ho un MAC! (Luca Moretto)

-Io e i miei 27 centimetri conviviamo benissimo (Sw4n)

-Ma lo sai che non mi vengono le bugie? (Francesca)

-Dobbiamo assolutamente vederci. Ti telefono. (Regi)

-Tesoro, mi piaci in tuta e con le scarpe basse – No, figurati, non mi hai svegliato – Oggi ne ho fumate solo tre – Io sui tacchi cammino benissimo – Gelosa io? Ma per favore. (Blimunda

-Cara….esco a comprare le sigarette…torno subito…(per i non fumatori…sostituire con il giornale) – Ci si vede…scusami ho un appuntamento con l’ oculista… – Sarò sincero con lei… – E’ stato un vero peccato non averla conosciuta prima….fortunatamente ero impegnato. – Lei è un uomo davvero fortunato ad aver sposato una moglie così…così…così…NOTA… – Lei è una donna(vigilessa) tutta d’ un pezzo…..vedrò di stare più attento…a non pestarla…(Roger)

-Ti sto ascoltando! Ho solo chiuso gli occhi un attimo. (Pispa)

-Ma no! Non mi sono rifatta il seno, ce l’ho sempre avuto, ma ero così complessata che da ragazzina me lo fasciavo persino. Ora sono una donna libera e consapevole…(Lady Velenia)

-Cosa diciiii? Scusa Il cellulare non prende molto dove sono ora… buzzzzz fruscccii… click. (Brian)

-“Grazie, le faremo sapere.” – “Non mi ero accorto che la suoneria del telefono si era disattivata.” – “E’ un tipo.” (Marchino)

-No, non mi disturbi affatto (Giorgia)

-1) Oh ciao, stavo proprio pensando a te – 2) La posta? Eh ci sono passato ma c’era una fila incredibile. -3) No, oggi proprio non posso portarti dal dentista, ho una riunione alle sei -4) un casino, un casino… No, dopo ti racconto.-5) giallo? Sicura che era giallo? (Fiodor)

-Variazioni sul tema Scusa il ritardo:
– Mi han fermato i carabinieri
– C’era un traffico pazzesco
– Ho trovato tutti rossi
– C’era fila al casello
– Non mi prendeva la Viacard
– Non mi partiva la macchina
– Avevo davanti un camion
– Avevo davanti un vecchietto col cappello su una Ritmo che andava si e no ai 20 all’ora (Stark)

Chi continua?  

A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.

57 Replies to “Bugie”

  1. driinnn…n 1

    il titolare..?…non c’è…riprovi la prossima settimana..

    drinnnnn….n 2

    il titolare…?…certo che l’ avevo avvertito….ma è dovuto uscire urgentemente..

    drinnnnnnn…..n 3

    ohhhhhh….mi scusi….ma è impegnato con altre persone e non vuole essere disturbato….mi ha detto di porgerle le sue scuse e di farmi dare il suo numero che la ricontatterà personalmente….grazie….klick..strapp strapp strapp…

    …filtro anti spam del titolare…

  2. 1) Oh ciao, stavo proprio pensando a te
    2) La posta? Eh ci sono passato ma c’era una fila incredibile.
    3) No, oggi proprio non posso portarti dal dentista, ho una riunione alle sei
    4) un casino, un casino… No, dopo ti racconto.
    5) giallo? Sicura che era giallo?

  3. Variazioni sul tema Scusa il ritardo:

    – Mi han fermato i carabinieri
    – C’era un traffico pazzesco
    – Ho trovato tutti rossi
    – C’era fila al casello
    – Non mi prendeva la Viacard
    – Non mi partiva la macchina
    – Avevo davanti un camion
    – Avevo davanti un vecchietto col cappello su una Ritmo che andava si e no ai 20 all’ora

    (l’ultima è spesso vera, a dirla tutta)

  4. ‘cidenti, mi pareva di aver scritto qualcosa di carino, ai tempi, sul tema (il mondo sopravviverà, comunque).

    Dunque, i vecchi archivi, non pensi di spostarli qui, un giorno o l’altro? So che non è difficile, da splinder.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.