La p. rispettosa

Da Il sadico del villaggio, Rizzoli, 1964,
di 
Marcello Marchesi :

Era una p. rispettosa
e strana.
Si rifiutava di essere usata
nella parola p…
e allora scompariva
per una settimana
e si faceva viva
all’improvviso in fondo
e la parola uttanap
la divertiva un mondo.
Era felice invece
d’essere al suo posto
nella parola prevosto.

A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.


15 Replies to “La p. rispettosa”

  1. provo a ribattere.. :)

    La lettera A
    della parola AmatA
    la posizione sua vuol rispettata
    perciò, con acume assai profondo
    si è posta prima in vetta e poi in fondo

    ……1-1…..

    allap al centro…????….ma sai che hai ragione la P è proprio dispettosa… :)

  2. La zeta…
    ultima,della fila..
    e li dimenticata
    ebbe un bel giorno
    una gran trovata
    chiese…
    sorelle… facciamo un girotondo?
    ond’ io possa vedere un pò di mondo?

    …naturalmente le lettere …stufe di stare in fila accettarono…e dal gran divertimento e confusione che seguirono nacquero i refusi…errori si..ma portatori sovente di allegria :)

    PLA…ti saluto..ora che ti ho raccontato la favola del RE – FUSO…esco e vado a cena con amici…ti auguro un buon finesettimana….baci et abbracci

    Roger-fuso :)

  3. Era un po’ che non passavo e che ti trovo?
    1. Essere stato incluso tra i tuoi preferiti… addirittura eclettici? Ringrazio commosso di tanto onore;
    2. Non sapevo che i lettori silenziosi di blog si chiamassero “lurk” e adesso lo so (forse);
    3. Che anche la Placida si è prestata (con gran classe, more solito) al giochino delle 5 cose…;
    4. Una citazione di Marcello Marchesi, per me secondo solo ad Achille Campanile tra gli umoristi italiani. Ne sono tanto contento che ce ne aggiungo un’altra, che lessi poco più che bambino ed è diventata il mio motto: “L’importante è che la morte ci trovi vivi”.
    Un inchino deferente, madame

  4. Fully, dubitavi forse di essere tra i miei prediletti? ;-****
    Anche di Campanile parlerò, e di altri grandi come loro. Mi hanno insegnato a ridere: devo ringraziarli in qualche modo. :-)

  5. chiarmon seMarchi, giog onn scorie…
    asterita ziartimbariz

    marchino Marchesi, oggi (cioè ieri) non riesco…
    tastiera imbizzarrita.

    “L’uomo fa dei movimenti inutili. Per questo è superiore alla macchina.”
    Superbo!

    Grande coppia di autori Marchesi e Campanile, ma anche Flaiano non era niente male.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.