A proposito di Placida Signora

Una Placida Scrittora ligurpiemontese con la passione della Storia Italiana, delle Storie Piccole, del "Come eravamo", del Folklore e della Cucina.


20 Replies to “La fiducia”

  1. hai maledettamente ragione purtroppo! Oltretutto prima di inciampare, magari sulla tua sicurezza sorvola per un secondo l’idea che potresti anche inciampare e…tonf!

  2. virgola, sapendo che troverai un galantuomo dai riflessi pronti (oppure omologhi affascinanti deus ex machina) a impedirti il rovinoso tonfo. :-)

  3. nel senso che la fiducia è destinata ineluttabilmente a essere tradita?
    o nel senso che ti impedisce di accorgerti delle cose…?
    In ogni caso, la fiducia è cieca…

  4. Il vero problema nasce se hai fiducia nei tuoi riflessi e pensi che riuscirai a non farti troppo male.

    x Antar: ho rivisto una puntata di Sledge Hammer qualche giorno fa…bellissimo :D

  5. Hm, già… ne so qualcosa, ultimamente. Sapessi in quanti vecchi e fidati gradini sto inciampando… Sono veramente afflitta. Il fatto è che ti consoli dicendoti che sei diventata cinica e non ti fiderai più di nessun gradino al mondo, mai più… e poi ti chiudi nel tuo studio e ti fai un bel pianto, eh?
    Bacione
    Alice

  6. la fiducia è quella cosa
    che ognun vuol regalata
    ma….
    attenzione alla trovata
    il suo prezzo è caro assai….

    mi fido di te
    mi fido di te
    mi fido di te
    mi fido di te
    io mi fido di te
    ehi mi fido di te
    cosa sei disposto a perdere ?????????

    buon uscita in città Pla

    ho visto su che hai fatto un post per il lettore silenzioso….spero che si facciano sentire….e spero anche che tu, quando ne avrai vogli e tempo, parli anche dei commentatori homeless…insomma….quelli che commentano senza avere un blog….

    ti saluto…

    e rientro nella mia scatola di cartone…che il sole sta sparendo e comincia a fare freddo assai….brrrrrrrrrr

  7. Roger, ce ne sono tanti di commentatori senza blog…E’ successo anche a me, per 2 anni. Ma prima o poi tutti ne aprono uno. Io aspetto il tuo ;-)

  8. Un po’ come succede in quei semanari per costruire il team di lavoro…”Buttati buttati che ti tengo” e il collega all’ultimo si sposta…SBRENG!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.